L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

10/09/2007 20:48:58

Ansia e senso di irrealtà

Salve , sono un uomo di 38 anni spostato e con una bambina di 3 ,è da quando avevo 17 che soffro a fasi alterne della mia esistenza di attacchi di panico che cmq sono sempre riuscito a dominiare senza grosse difficoltà.premetto che sono una persona che ha una vita molto dinamica , sono direttore creativo della mia agenzia e molto spesso partecipo a seminari come relatore. Questo chiaramente per dire che ho sempre affrontato tutto , ma da circa 8 mesi dopo 10 anni di giuarigione assoluta che non avvertivo piu' sintomi improvvisamente sono ripiombato nel baratro , ma la senzazione che non ho mai provato prima e che a volte non riesco a capire il senso della vita ed ho l'impressione di vivere in una dimensione diversa e le cose naturali come il cielo e la terra mi appaiono strane . Starò impazzendo o cosa ? premetto che non ho mai fatto psicanalisi e farmaci .Posso solo dire che l'anno scorso mentre iniziavo la mia attività imprenditoriale ho avuto un infortunio al ginocchio che mi ha tenuto lontano dal lavoro per circa tre mesi e per un'azienda in start up è chiaramente grave . Devo dire che ho afforntato tutto con grande risolutezza e forza e ne lmomento che tutto si è rassenerato sono piombato nel buio ....ne uscirò di nuovo da solo ?
Spero di si !

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/09/2007

L' Ansia e una dispercezione della realtà possono essere i segnali di un forte stato di stress. Eì possibile che lei, pur amando il suo lavoro e traendone soddisfazioni e riconoscimenti, si senta perennemente sotto pressione. E' possibile che a livello inconscio lei percepisca che una parte di lei viene in qualche modo inibita per lasciare spazio solo agli aspetti dinamici, propositivi, vincenti. E' bene modellarsi su una immagine positiva, ma a volte c'è il rischio di trascurare quelle parti "piccole" e "fragili" che ciascuno di noi ha e che hanno il diritto di essere ascoltate. Valuti lei quanto l' Ansia stia compromenttendo la qualità di vita. Se si accorge che qualcosa si sta compromettendo, allora le consiglio di prendere contatto con un medico psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra