L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

16/12/2005 20:10:00

Ascesso/fistola

Gentilissimi dottori
avrei bisogno di una spiegazione,sono stata trattata nel 2002 in Uk di ascesso (a detta dei medici) e tra il 2002 e 2003 ho avuto 3 incisioni e 2 drenaggi senza nessun miglioramento o guarigione.nel frattempo sono stata bombardata di antibiotici e antidolorifici cosi nel 2003 sono andata alla II univ. di napoli dove un bravissimo chirurgo mi ha operata riscontrando fistola in sede coccigea.
ora io vi chiedo gentilmente di spiegarmi la differenza tra ascesso e fistola e questa fistola riscontratami a napoli com'e' possibile che i medici in uk non hanno visto?la fistola quando si forma?che tempi ha?e possibile che fin dall'inizio i medici inglesi abbiamo sbagliato la diagnosi incidendomi e drenando solo per l'ascesso e non notando la fistula?
da premettere che dopo ogni trattamente loro mi dicevano che io non ero guarita e io ora mi chiedo e' possibile che io non guarivo perche' loro non hanno mai asportato la madre dell'infezione cioe' la fistola?
vi ringrazio anticipatamente.
anto

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/12/2005

Gentile signora,
nel caso della cisti sacrococcigea il problema nasce da lì. Ogni volta che si crea un ascesso, ovvero un processo infettivo che destrugge tessuto creando pus, si possono creare degli "sbocchi" esterni che a volte coincidono con gli orifizi cutanei, a volte creano tramiti fistolosi qua e là, in rapporto all'entità del processo infettivo stesso. I chirurghi inglesi non hanno sbagliato nel drenare l'ascesso, unico atto terapeutico da eseguire nella fase di infezione acuta. Semmai hanno dimenticato di avvisarla che , una volta risolto il problema infettivo, la causa di tutto, ovvero la cisti sacro coccigea, andava studiata clinicamente ( esplorazione rettale, ecografia transanale, ecc...) e poi asportata.
Saluti
Dott. Claudio Bernardi


Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra