L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

20/10/2007 19:50:18

Cavernoma

Gentile dottore, circa 20 gg. fa mia sorella di anni 48 ha avuto un episodio di paresi al facciale destro e, a seguito di successive indagini TAC e RM, è emerso quanto segue:
TAC cranio e basicranio del 15.10.07: "Si documenta la presenza di lesione tenuemente iper densa in sede frontale sinistra periventricolare, compatibile in prima ipotesi con cavernoma. Altra lesione tenuemente iperdensa in sede frontale sinistra sottocorticale di non chiaro significato. Sistema ventricolare in asse."
RM encefalo senza contrasto e con contrasto: " Presenza di cavernoma in sede periventricolare sinistra, con segni di recente piccola emorragia intralesionale. Dopo mdc si osserva lesione di aumentato segnale a carico del tubercolo sellare di sinistra compatibile con meningioma. Detta lesione appare determinare minimo effetto massa sul giro olfattorio a sinistra e non sembra determinare effetti compressivi sul tratto ottico di sinistra. Sempre dopo mdc si osserva una piccola area di aumentato segnale sempre in sede frontale a sinistra a ridosso della meninge che appare lievemente ispessita, anch'essa compatibile con piccolo meningioma".
Desidererei cortesemente avere la sua opinione in merito ad eventuali terapie o all'opportunità di ricorrere ad intervento chirurgico e, in quest'ultimo caso, un suo consiglio sul centro qualificato a cui rivolgersi.
In attesa di una sua risposta, saluto cordialmente

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/10/2007

E' un caso particolare perchè sembrerebbero essere presenti diverse patologie, ovvero un angioma cavernoso che ha sanguinato e un meningioma che minaccia il nervo ottico. E' necessario visionare tali immagini e la paziente per decidere il da farsi dal punto di vista chirurgico, perchè non vi sono alternative medico-conservative.
Per le norme che regolano questo sito, non è possibile fornire indicazioni su Medici o Strutture Ospedaliere alcune, ed è chiaro che, se fosse possibile, Le indicherei, assieme ad altre, anche l'ospedale dove lavoro.
Comunque in Italia da Nord a Sud vi sono eccellenti Centri di Neurochirurgia (Catania, Messina, Reggio Cal. Catanzaro, Cosenza, Bari, Napoli, Roma, Caserta, Salerno, Firenze, Siena, Pisa,Genova, Parma, Torino;Milano, Verona, Padova ed altri). A Lei la scelta.

Cordiali saluti ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra