L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

18/10/2006 19:02:40

Cisti sacro coccigea

Allora il 17/01/2006 sono stato operato per una cisti sacro coccigea, a seguito di una suppurazione avvenuta circa a metà dicembre 2005.L'operazione è stata fatta in day sourgery con anestesia spinale. La ferita è stata inizialemnte chiusa con alcuni punti ma dopo circa 7gg al momento in cui sono stati fatti saltare il chirurgo ha notato che la ferita non si era chiusa e si era formato del siero, cosicchè si è deciso di tenerla aperta e di continuare con il ciclo di medicazioni fino alla chiusura della ferita. Il ciclo di medicazioni è durato circa due mesi e mezzo finiti i quali la ferita sembrava guarita senonchè dopo solo un mese la ferita ha ricominciato a spurgare sia siero che sangue(il mese era maggio). Riandai in ospedale per controllare e mi dissero che poteva esserci riformata la cisti.Per motivi di lavoro dovetti aspettare fino a luglio per un nuovo controllo(in quel mentre dovetti tenere le garze cambiandole un giorno si e uno no a casa usando mercurio cromo come disinfettante). A luglio però dopo aver normalemnte evacuato notai del sangue e allora decisi di andare a fare un controllo sapendo che era la cisti a dare problemi.Mi dissero che la cisti non si era riformata ma si erano formati dei canali fistolosi e sarebbe stato necessario un lavaggio chirurgico. D'accordo con i chirurghi decisi di rimandare l'intervento ad autunno(settembre ottobre, dato che l'estate non sarebbe stato il periodo ideale per operare).Oggi mi è successo un inconviente(come mi è successo varie volte) andando ad evacuare ho notato di nuovo la fuoriuscita di sangue e pus dalla ferita . Ho deciso quindi di prendere appuntamento per domani dal chirurgo per sapere quando e se operare. Ora quello che mi preme sapere a me è questo: dato che la prima volta la ferita mi è stata tenuta aperta(la ferita non si era chiusa coi punti)con lungo fermo delle mie normali attività(non mi sono seduto per molto tempo per paura che la ferita potesse perdere troppo o addirittura allargarsi)volevo sapere se c'è un modo sicuro per chiudere questa ferita ed avere una degenza di poco tempo(10/15gg), acnhe perchè non credo di potermi permettere(per problemi lavorativi) una degenza simile a quella della prima volta.
Grazie dell'attenzione attendo con ansia vostre risposte

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/10/2006

la recidiva è ... reecidiva... e purtroppo questa è!!
vada a www.cistipilonidale.it
auguri

Dott. Paolo Bruschelli
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Chirurgia generale
MONTECOSARO (MC)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra