ANOFELE

04 marzo 2016
Lettera A

ANOFELE



Definizione di ANOFELE


Zanzara emofila della famiglia dei culicidi, la cui femmina può trasmettere la malaria, la filariosi ed infezioni da arbovirus. Per quanto riguarda la malaria, nella zanzara si svolge il ciclo sessuale o sporogonico del parassita (Plasmodium): l'anofele, pungendo e aspirando il sangue di un soggetto infetto, ingerisce i gametociti (v.) maschili e femminili, che nello stomaco dell'insetto si uniscono e formano un uovo; questo attraversa la parete gastrica e dissemina gli sporozoiti nella cavità addominale; gli sporozoiti giungono nella ghiandola salivare della zanzara che poi trasmette l'infezione all'uomo con la puntura. Per la filariosi, la zanzara, quando punge un soggetto infetto, succhia le larve di Filaria di Bancroft (v.) presenti nel sangue del malato; quando queste sono mature, passano nel labbro inferiore della zanzara che pungendo un soggetto sano li introduce sotto la pelle dove si infiltrano rapidamente alla ricerca del sistema linfatico.



Lettera A:
Vedi i termini con la Lettera A (1227)


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Il sesso non mette a rischio il cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
20 novembre 2017
News
Il sesso non mette a rischio il cuore
L'esperto risponde