14/10/17  - Dilatazione uretere - Rene e vie urinarie

14 ottobre 2017

Dilatazione uretere




Domanda del 14 ottobre 2017

Domanda


Gentile Dottore, il mio compagno (58 anni), in seguito a senso di pesantezza renale, ha fatto ecografia (dilatazione dell’uretere dx) e tac con mezzo di contrasto. Dalla tac è risultato un inspessimento dell’ultimo tratto, il più basso, dell’uretere. Il radiologo ha richiesto visita specialistica non avendo individuato la natura di quanto visto (3,5 cm la lunghezza del tratto del basso uretere con tessuto o flogosi? - si è domandato). Nel frattempo a un esame approfondito delle urine sono stati individuati Gram neg. e pos. (Escherichia coli ed enterococco). Le domando, avendo sentito parlare di urotelioma, se i batteri individuati possano intendersi quale buon segno (causa dell’ispessimento dell’uretere) o viceversa siano la conseguenza di una patologia ben più grave. La ringrazio anticipatamente e Le riferisco inoltre che l’ecografia che ha seguito tre giorni di antinfiammatori non presentava più la dilatazione dell’uretere.
Risposta del 31 ottobre 2017

Risposta di NICOLA GIOTTA


La risposta sta nella sua domanda: la terapia con antinfiammatori ha permesso la scomparsa della dilatazione.
L'urotelioma non trova effetti benefici dagli antinfiammatori, mentre l'infezione da batteri, si.
Tra qualche mese un esame citologico delle urine su tre campioni potrà dipanare i dubbi attuali.

Dott. Nicola Giotta
Medico Ospedaliero
Specialista in Nefrologia
Asti (AT)

Il profilo di NICOLA GIOTTA
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Rene e vie urinarie



Potrebbe interessarti
Cistite: meglio evitare il trattamento fai da te
Rene e vie urinarie
11 dicembre 2017
Notizie
Cistite: meglio evitare il trattamento fai da te
Le 7 regole per la salute del cuore aiutano anche i reni
Rene e vie urinarie
20 aprile 2016
Notizie
Le 7 regole per la salute del cuore aiutano anche i reni