Introduzione alle vitamine

26 settembre 2017

Introduzione alle vitamine



Vitamina è un termine che indica un generico composto organico.
Le vitamine si trovano in molti cibi in piccole quantità.
Se si potesse aderire ad un'alimentazione nella norma, ben bilanciata, sarebbe superfluo l'uso di vitamine e integratori.
Le vitamine sono necessarie per le regolari funzioni metaboliche.
Esse sono componenti degli enzimi e favoriscono le reazioni chimiche dell'organismo ed inoltre rientrano a far parte delle sostanze ormonali.
Le vitamine possono essere solubili in acqua (idrosolubili) o in grassi liquidi (liposolubili).

Le vitamine che sono presenti nei cibi sono considerate vitamine naturali; quelle ottenute in laboratorio sono considerate sintetiche.
Sia naturali che sintetiche le vitamine non mostrano alcuna differenza nella loro attività.
Le vitamine sintetiche sono meno costose di quelle naturali, sono facilmente reperibili e la loro attività può essere meglio controllata.

Le vitamine sono sostanze chimiche necessarie per la crescita, la salute, il normale metabolismo e il benessere fisico. Alcune vitamine sono componenti essenziali degli enzimi, altre vitamine sono frazioni essenziali degli ormoni. In buona salute, si ha bisogno di piccole quantità di vitamine.
Se ne possono trovare in quantità sufficienti negli abituali alimenti. Questo comporta che seguiate una dieta normale, ben bilanciata, di alimenti ricchi e completi nel loro valore nutrizionale.

Le vitamine, come evidenziato precedentemente, vengono tradizionalmente divise in due categorie: liposolubili e idrosolubili.

Le vitamine liposolubili possono essere immagazzinate nel corpo. Una quantità eccessiva di vitamine liposolubili si accumula al fine di provvedere a eventuali successivi fabbisogni. Un'eccessiva quantità di vitamine liposolubili, tuttavia, può indurre livelli tossici in aree di deposito quali il fegato.

Una quantità eccessiva di qualsiasi vitamina liposolubile può condurre a problemi potenzialmente pericolosi nel lungo termine.

Le vitamine idrosolubili non possono essere immagazzinate nel corpo. La quantità necessaria quotidiana dev'essere perciò fornita da una adeguata alimentazione in intervalli di tempo brevi. Talvolta può essere difficile assumere o assimilare una sufficiente quantità di vitamine solo seguendo la dieta abituale.

Ad esempio, la quantità di vitamine necessarie durante una malattia o in seguito ad un intervento chirurgico, può aumentare. Un supplemento di vitamine può essere necessario. Persone con particolare bisogno di integratori, o altre a rischio per mancanza di specifiche vitamine, vengono identificate in dettaglio in questa sezione. L'assunzione di supplementi vitaminici non può sostituire una buona alimentazione. Le vitamine ovviamente non forniscono energia ed il corpo ha bisogno di altre sostanze, oltre alle vitamine, per una adeguata nutrizione, fra cui i carboidrati, i grassi, le proteine e i minerali.

Le vitamine garantiscono un buono stato nutrizionale solo in cooperazione con gli altri nutrienti, provenienti principalmente dal cibo e dai minerali. La prescrizione di una dieta equilibrata e completa diventa quindi essenziale.

Le vitamine liposolubili


Le vitamine liposolubili seguono le stesse modalità di assorbimento e di trasporto ematico dei lipidi; sono accumulabili nell'organismo e non vengono eliminate facilmente.

A queste caratteristiche è legata la potenziale tossicità di vitamine come la A, accumulabile nel fegato, e la D, accumulabile nel tessuto adiposo.

  • Vitamina A1 - Retinolo
  • Vitamina A2 - Deidroretinolo
  • Vitamina D2 - Ergocalciferolo
  • Vitamina D3 - Colecalciferolo
  • Vitamina E - Tocoferolo
  • Vitamina K1 - Fillochinone, fitomenadione, fitonadione 
  • Vitamina K2 - Farnochinone
  • Vitamina K3 - Menadione

Le vitamine idrosolubili


Le vitamine idrosolubili vengono assorbite facilmente, si distribuiscono liberamente nei liquidi intra ed extra cellulari e, superata una certa soglia, vengono eliminate con le urine. In linea generale e con l'eccezione della Vitamina B12, non sono accumulabili e non esercitano effetti tossici.

Tuttavia, se vengono introdotte per lungo tempo, in quantità che superano di circa 10 volte il livello raccomandato, possono essere dannose, per gli effetti nel metabolismo.

Questo può avvenire, soprattutto, se esse vengono ingerite sotto forma di pillole farmaceutiche o di preparati concentrati di erboristeria.

Quasi tutte le vitamine idrosolubili funzionano come coenzimi nel metabolismo dei carboidrati, dei lipidi, delle proteine e degli acidi nucleici.

Senza di esse le reazioni biochimiche fondamentali per la vita di tutti gli esseri viventi non potrebbero aver luogo.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Diabete, la prevenzione arriva in farmacia
Alimentazione
08 gennaio 2018
Notizie
Diabete, la prevenzione arriva in farmacia
Chi comanda tra stomaco e cervello?
Alimentazione
06 gennaio 2018
Notizie
Chi comanda tra stomaco e cervello?
Biscotti di Natale al profumo di cioccolato e cannella
Alimentazione
19 dicembre 2017
Le ricette della salute
Biscotti di Natale al profumo di cioccolato e cannella
L'esperto risponde