Vitamina B12 - cianocobalamina

26 settembre 2017
Vitamine idrosolubili

Vitamina B12 - cianocobalamina



Indice


Informazioni di base


Origini naturali?
Origini sintetiche?
È richiesta la prescrizione medica? Sì, se si tratta di alti dosaggi e nelle forme iniettabili
Liposolubile o idrosolubile: idrosolubile

Fonti naturali


  • Aringa
  • Fegato di manzo
  • Gorgonzola
  • Insaccati di fegato
  • Latte
  • Latticini e derivati
  • Manzo
  • Molluschi
  • Sardine
  • Sgombro
  • Uova

Effetti dimostrati

  • Favorisce una crescita e uno sviluppo regolari.
  • Cura alcune forme di malattie nervose.
  • Cura l'anemia perniciosa.
  • Cura e previene carenze di vitamina B12 in soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una parte del tratto gastrointestinale.
  • Previene le carenze di vitamina B12 nei vegetariani estremi e nei soggetti con problemi di assorbimento.

Effetti benefici supposti non dimostrati

  • Coopera nei disordini mentali e nervosi.
  • Aumenta la resistenza alle infezioni e alle malattie.
  • Migliora l'appetito.
  • Favorisce la crescita in soggetti con statura inferiore alla media.
  • Accresce la memoria e le capacità d'apprendimento.
  • Conferisce energia.

Chi necessita di quantità addizionali?

  • I vegetariani estremi.
  • I soggetti con un introito alimentare calorico e nutrizionale inadeguato o che richiedono un incremento nutrizionale.
  • I soggetti che fanno abuso di alcool o altre droghe.
  • I soggetti con malattie croniche logoranti, stress prolungati o soggetti recentemente sottoposti a interventi chirurgici.
  • I soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale.
  • I soggetti con gravi ustioni o lesioni.

Sintomi da carenza

Anemia perniciosa con i seguenti sintomi:

  • Sensazione di affaticamento.
  • Debolezza, soprattutto agli arti.
  • Glossite.
  • Nausea, inappetenza, perdita di peso.
  • Gengive sanguinanti.
  • Torpore agli arti.
  • Labirintite.
  • Anemia del cavo orofaringeo.
  • Ittero.
  • Dispnea.
  • Depressione.
  • Confusione e demenza.
  • Cefalea.
  • Memoria labile.

Sintomi supposti non dimostrati

  • Invecchiamento.
  • Allergie.
  • Problemi alla vista.
  • Crescita ponderale lenta.
  • Problemi alla pelle.
  • Affaticamento.
  • Sintomi a livello mentale.
  • Sterilità.
  • Disfunzioni tiroidee.
  • Disturbi mestruali.
  • Fissazioni e allucinazioni.

Esami di laboratorio rivelatori di carenza

  • Vitamina B12 ematica, con l'esame definito Prova di Shilling.
  • Conteggio dei reticolociti.

Posologia

Come agisce questa vitamina:
  • Agisce come co-enzima per la regolare sintesi del DNA.
  • Promuove un regolare metabolismo di grassi e carboidrati e la sintesi delle proteine.
  • Promuove la crescita, lo sviluppo delle cellule, lo sviluppo delle cellule del sangue, la produzione dei rivestimenti delle cellule nervose, il mantenimento della funzione regolare del sistema nervoso.
Miscellanea:
  • L'incidenza di tossicità della vitamina B12 è molto bassa, anche se assunta in dosaggi che raggiungono i 1.000 mcg al giorno.
Disponibile sotto forma di:
  • Composto iniettabile: usato solo per soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale o affetti da anemia perniciosa.
  • Per via orale: usata solo per integrare la dieta.
  • Compresse: ingoiare intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare nè frantumare. Ingerire durante i pasti principali o entro un'ora e mezza da essi, se non sotto diversa prescrizione.
  • Capsule o compresse a lento assorbimento: ingoiare intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare nè frantumare. Ingerire entro un'ora, un'ora e mezza dopo i pasti principali per evitare irritazione allo stomaco.
  • Costituente di molti preparati di multivitamina/minerale.

Avvertenze e precauzioni

Non fare assumere:
  • Agli allergici alla vitamina B12 somministrata attraverso iniezione. L'allergia alle iniezioni produce prurito, rossore, gonfiore e un abbassamento inaspettata ipotensione con perdita di coscienza.
  • Con l'atrofia oculare ereditaria di Leber.
Valutate il vostro paziente in caso di:
  • Gotta.
Dopo i 55 anni d'età:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
Gravidanza:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
  • Evitare le megadosi.
Allattamento:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
  • Evitare le megadosi.
Effetto sugli esami di laboratorio:
  • L'esame per la potassiemia può mostrare una drastica ipopotassiemia nelle 24 ore dopo l'inizio della cura contro l'anemia.
Conservazione:
  • Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta, ma non congelare.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini.
Altro:
  • La forma iniettabile è l'unica realmente efficace contro l'anemia perniciosa o l'unica per curare soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale.

Sovradosaggio/tossicità

Se con la vitamina B12 si assumono forti dosi di vitamina C possono verificarsi epistassi e secchezza delle fauci.
  • Per i sintomi da sovradosaggio: interrompere l'assunzione di vitamina. Vedi "Controindicazioni, effetti collaterali o sintomi da sovradosaggio".
  • Per i sintomi da overdose accidentale (come nel caso di un bambino che ne abbia ingerita un'intera bottiglia): ricorrete ad un intervento d'urgenza.

Controindicazioni, effetti collaterali o sintomi da sovradosaggio

  • Diarrea (rara): interrompere il trattamento. Occorre l'intervento medico immediato.
  • Prurito dopo l'iniezione (raro): ricorrete ad un intervento d'urgenza.

Interazione con farmaci, vitamine o minerali

  • Acido ascorbico (vitamina C): forti dosi possono distruggere la vitamina B12. Lasciate intercorrere almeno un'ora tra l'assunzione delle due sostanze.
  • Acido folico: forti dosi diminuiscono la concentrazione della vitamina B12 nel sangue.
  • Aminosalicilato: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Antibiotici: può dare un risultato falsamente basso di vitamina B12.
  • Cloramfenicolo: potrebbe ostacolare una risposta terapeutica quando la vitamina B12 è usata per curare l'anemia.
  • Colchicina: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Colestiramina: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Neomicina: riduce l'assorbimento della vitamina B12 (solo le forme orali).
  • Potassio (nella forma di compresse allungate apribili): riduce l'assorbimento della vitamina B12. Può accrescere il suo fabbisogno.

Interazione con altre sostanze

  • Il fumo ne diminuisce l'assorbimento. I fumatori possono avere un bisogno supplementare di vitamina B12.
  • L'abuso di alcool protratto per lungo tempo può condurre ad una carenza di vitamina B12.



Vitamine liposolubili:

Vitamine idrosolubili:


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie



Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Celiachia
Alimentazione
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia
Comporre il piatto
Alimentazione
15 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Comporre il piatto
Mirtilli: le bacche superfood
Alimentazione
14 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mirtilli: le bacche superfood
L'esperto risponde