Ustioni

04 marzo 2016

Ustioni



Che Cos'è


Le ustioni sono un incidente molto frequente, soprattutto nell'ambiente domestico dove abbondano sia le fonti di calore, dai fornelli al ferro da stiro, sia le sostanze caustiche (per esempio la soda o i diversi acidi impiegati per la pulizia). Quando si tratta di piccole ustioni leggere la prima cosa da fare è lavare la parte con acqua fredda o meglio ancora immergere la parte in una vaschetta con acqua e ghiaccio. Il tutto ovviamente deve essere perfettamente pulito, e il lavaggio deve durare fino a che il dolore scompare. Usare il freddo è importante perché oltre all'effetto analgesico si ha anche l'arresto del processo di distruzione della pelle, che continua anche quando si è allontanata la fonte di calore.

Farmaci da utilizzare


Dopo il primo trattamento si può pensare alla medicazione, che ha lo scopo principale di proteggere la parte dalle infezioni. Per farla è bene ricorrere alle cosiddette garze grasse, cioè imbevute di sostanze che hanno un effetto coadiuvante della rigenerazione della pelle come acido ialuronico e altri, sulle quali verrà poi applicata la benda normale. Se non si usano le garze grasse si possono usare le stesse sostanze in pomata oppure prodotti appositi per le ustioni. È anche possibile ricorrere a prodotti specifici che hanno un'azione anestetica, a base di benzocaina o lidocaina.

Avvertenze


La tradizione è piena di rimedi estemporanei per le ustioni: olio, talco, farina e altro. In effetti sono pratiche da evitare perché rallentano il processo di guarigione e poi perché, a differenza dei preparati appositi, non sono sterili e la pelle ustionata è particolarmente esposta alle infezioni. Quando si formano delle bolle, poi, non bisogna assolutamente pungerle: anch'esse costituiscono una barriera sterile. Nel caso di ustioni gravi è bene non applicare nulla sulla parte, limitarsi all'immersione in acqua fredda della parte ustionata, e chiamare l'ambulanza o trasportare al più presto l'infortunato in ospedale.

Principi attivi


Cicatrizzanti: acido ialuronico, estratto di frumento
Anestetici: benzocaina, lidocaina


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde