NEWS

Ultimo aggiornamento: 16/02/2012 14:08

Troppo fosforo nella dieta mette a rischio i reni

dieta, alimentazione, insaccati, carne, fosforo, reni, funzione renale, ace-inibitoriCon la dieta non si dovrebbero assumere più di 1 grammo di fosforo al giorno, l'eccesso mette a rischio la salute dei reni e riduce significativamente la risposta agli ace-inibitori, farmaci che proteggono il rene. È quanto sostiene uno studio italiano, pubblicato sul Journal of american society of nephrology e condotto dalle equipe di Carmine Zoccali a Reggio Calabria e di Giuseppe Remuzzi dell'Istituto Mario Negri di Bergamo, che ha analizzato i dati di 331 pazienti affetti da insufficienza renale e ha dimostrato che alti livelli di fosforo si associano a una perdita più rapida della funzione renale. I risultati sono stati segnalati da Rosanna Coppo, presidente della Società italiana di nefrologia (Sin), nell'annunciare che l'8 marzo si celebrerà la Giornata mondiale del rene,con lo svolgimento di due convegni, il 20 febbraio a Napoli e il 24 a Torino. Secondo l'esperta, Il fosforo, di per sé, non va criminalizzato poiché il problema non sta tanto nella supplementazione volontaria quanto in quella involontaria: «Con la dieta» ha spiegato Coppo «dovremmo assumere non più di mille milligrammi di fosforo al giorno. Il fatto è che siamo circondati da cibi contenenti questo elemento: lo si trova negli insaccati, nella carne, nel latte, nelle bibite confezionate, nei cibi surgelati dove il fosforo è usato come conservante, nei formaggini dove è utilizzato per dare sapore. Tutte le persone a rischio, cioè gli ipertesi, i diabetici o chi ha un familiare con malattia renale dovrebbero andare al supermercato dotati di lente di ingrandimento per poter leggere nelle etichette di ciò che acquistano il contenuto in fosforo, scritto sempre a caratteri troppo piccoli». La malattia renale ha ricordato l'esperta, è « silente e quando si avverte il sintomo doloroso la funzione renale è già compromessa al 90%».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


NOTIZIE DI: Alimentazione, Apparato urinario



Feed RSS







VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2017 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra