Et della prima gravidanza e numero di figli? Si pu chiedere anche ai geni

28 dicembre 2016

Età della prima gravidanza e numero di figli? Si può chiedere anche ai geni



Et della prima gravidanza e numero di figli? Si pu chiedere anche ai geni


Di certo la decisione di diventare genitore è molto complessa e dipende da numerose variabili che si combinano tra loro, ma un team internazionale composto da oltre 250 ricercatori ha identificato alcune regioni del Dna associate a queste scelte. «Quando si parla di riproduzione il comportamento umano è molto difficile da prevedere e i meccanismi molecolari e genetici che guidano le decisioni in questo delicato ambito sono ancora in gran parte sconosciuti» afferma Nicola Barban, dell'università di Oxford, in Inghilterra, primo nome dello studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature genetics.

«Per la prima volta grazie ai risultati ottenuti sappiamo dove trovare le regioni di Dna legate al comportamento riproduttivo umano» continua Melinda Mills, professore di sociologia a Oxford e coordinatrice della ricerca. Per arrivare alle conclusioni, gli esperti hanno condotto due tipi di analisi: una su oltre 250mila persone di entrambi i sessi per studiare possibili collegamenti tra Dna ed età al primo figlio, e l'altra su oltre 340mila persone per trovare i legami tra genetica e numero di figli.

«Analizzando a diversi livelli il Dna siamo riusciti a identificare un totale di 16 regioni legate al comportamento riproduttivo, in particolare l'età all'arrivo del primo figlio e/o il numero di figli nel corso della vita» spiega Barban riassumendo in poche righe un lavoro di analisi estremamente complesso. In altre parole, in queste regioni del Dna sono presenti geni che possono avere un ruolo nella riproduzione e nella fertilità umana e aiutano quindi a fare luce sui meccanismi che regolano tali processi.

«Magari in futuro queste informazioni potranno essere utilizzate nella pratica di tutti i giorni per decidere, per esempio, quanto si può aspettare prima di avere un figlio o i migliori trattamenti per l'infertilità» ipotizza Mills che poi aggiunge: «Ma non dobbiamo dimenticare che l'influenza del Dna sulla decisione di avere un figlio è piuttosto limitata, mentre i fattori ambientali, sociali e fisici hanno un peso decisamente maggiore».

L'esperto risponde
Potrebbe interessarti