Depressione post partum: può colpire anche i papà

08 febbraio 2017

Depressione post partum: può colpire anche i papà



Depressione post partum: può colpire anche i papà


Un uomo su 10 soffre di depressione post partum, un disturbo che in genere si pensa essere riservato solo alle neo-mamme. Lo sottolinea Yaprak Harrison, professore di psichiatria al Ut southwestern medical center di Dallas, in una news pubblicata sul sito ufficiale dell'Ateneo statunitense, ricordando che anche gli uomini vanno incontro a cambiamenti ormonali durante la gravidanza della propria partner e dopo la nascita del bambino.

«E gli ormoni sono solo una delle ragioni per cui gli uomini sviluppano questa forma di depressione» precisa l'esperto, che poi spiega: «Spesso i neo-papà si sentono esclusi dalla vita della famiglia e sentono di non avere un ruolo nella cura del nuovo arrivato». In effetti, non è raro osservare che le mamme non si rendono conto di escludere il partner dall'accudimento del bambino e non notano il suo desiderio di trascorrere tempo con il neonato.

«I sintomi della depressione post partum nell'uomo sono gli stessi che si presentano anche nella donna, ovvero stanchezza, cambiamento nelle abitudini alimentari e del sonno, eccetera» dice Harrison, ricordando però che in genere gli uomini tendono a piangere molto meno delle donne, rendendo così più complessa l'identificazione del disturbo.

Che fare dunque se in famiglia la depressione arriva anche al neo-papà? «Le soluzioni ci sono e sono diverse a seconda della persona e della situazione. Non esiste una soluzione che vada bene per tutti» afferma Robyn Horsager-Boehrer, del dipartimento di ostetricia e ginecologia al Ut southwestern's university hospital. Si va dalla psicoterapia alla terapia di coppia, passando se necessario anche da farmaci ed esercizi fisici specifici. «Ma è fondamentale che il genitore capisca di non essere solo, che la depressione post partum maschile non è niente di strano e di sicuro non è una colpa» conclude Horsager-Boehrer ricordando che gli uomini con una storia personale o familiare di depressione e quelli che soffrono di privazione del sonno sono più a rischio di mostrare sintomi depressivi una volta nato il loro bambino.

L'esperto risponde
Potrebbe interessarti