Mamme al primo raffreddore

28 gennaio 2018
News

Mamme al primo raffreddore



Per una neomamma, anche un semplice raffreddore può essere fonte di ansia. Il nasino intasato causa pianti, sonno disturbato e può portare a patologie maggiori delle vie respiratorie. I genitori al primo figlio che si trovano ad affrontare per la prima volta questa situazione, che seppure semplice quando capita ad un adulto, diventa più complessa nel caso di piccoli sotto i due anni: l'incapacità fisiologica di soffiare per svuotare il nasino, necessita del lavaggio e dell'aspirazione nasale, pratica che viene considerata ostica da tutte le famiglie. I lavaggi permettono di allontanare dal naso muco, catarro, piccole croste, ed inoltre consentono di ripulire la mucosa delle cavità nasali da sostanze irritanti, come allergeni, o da virus e batteri. Inoltre, ammorbidendo il muco, facilitano la successiva aspirazione.

Survivor o montessoriana?

Una ricerca voluta da Corman, tra le mamme con bebè, svolta per capire cosa pensano le mamme e quali sono i loro bisogni, in caso di raffreddore del piccolo, ha individuato quattro tipologie di mamma, a seconda dell'atteggiamento nei confronti del figlio: Chioccia, Survivor, Ansietta o Montessoriana. Di fatto la ricerca ha visto analizzati per la prima volta, i comportamenti delle madri nella cura quotidiana di bambini con meno di due anni che hanno bisogno di assistenza per liberare il nasino chiuso. Le interviste condotte dall'Istituto di ricerche Squadrati sono state svolte singolarmente presso ogni casa, offrendo alle intervistate tutto il tempo di esprimere opinioni e difficoltà nella cura dei piccoli nasi.

Nel quadro semiotico ai due opposti troviamo le mamme prese bene, e le mamme provate; in orizzontale attaccamento contro indipendenza. La Chioccia fedele alla routine e incapace di delegare, il suo motto 'il miglior lettino è il lettone'; l'Ansietta, eternamente collegata alla culla e al pediatra, in una frase 'più li lasci liberi, più corrono rischi'; la Survivor sempre di corsa tra impegni e famiglia che esprime 'un sentito grazie ai cartoni animanti'; la Montessoriana che vorrebbe tutto a misura di bambino, compreso un aerosol-giocattolo e pensa che 'più li lasci liberi, meglio è per loro'. Per quanto riguarda il raffreddore tutte le mamme sono coscienti dell'importanza della corretta pulizia del naso dei loro piccoli e sanno che a quell'età è facile passare da un raffreddore a una bronchite. Tra le intervistate è, poi, opinione comune che l'aspirazione manuale sia sgradevole, poco igienica e che lasci sempre il dubbio di non aver esercitato la giusta pressione. In commercio ci sono diversi presidi per agevolare questa operazione.

Chiara Romeo



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde