Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2017
Farmaci - Gliclazide Pensa

Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili




INDICE SCHEDA




INFORMAZIONI GENERALI



AZIENDA

Pensa Pharma S.p.A.

MARCHIO

Gliclazide Pensa

CONFEZIONE

80 mg 40 compresse divisibili

PRINCIPIO ATTIVO

gliclazide

FORMA FARMACEUTICA

compressa divisibile

GRUPPO TERAPEUTICO

Ipoglicemizzanti orali

CLASSE

A

RICETTA

medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA

30 mesi

PREZZO

3,34 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE




A cosa serve Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Ipoglicemizzante orale nel diabete non insulino-dipendente, anche con complicazioni vascolari.


CONTROINDICAZIONI




Quando non dev'essere usato Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Ipersensibilità alla gliclazide, alle sulfaniluree in genere o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Gravidanza, allattamento, insufficienza renale grave, diabete giovanile, diabete grave con denutrizione ed acidosi, tendenza al pre-coma o coma, traumi gravi, infezioni, chetosi grave, insufficienza epatica grave, associazione al miconazolo, diabete infantile.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO




Cosa serve sapere prima di prendere Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

È essenziale che i soggetti trattati siano adeguatamente istruiti sull'importanza del regime dietetico da seguire, sulla necessità di evitare fonti di infezioni e di attenersi alla prescrizione del medico per quanto riguarda le prove di laboratorio da eseguire, al fine di segnalare tempestivamente ogni osservazione al di fuori del previsto.

In caso di intervento chirurgico o di scompenso metabolico deve essere previsto il ricorso all'insulina. Nel soggetto anziano è tollerato un controllo glicemico meno stretto.

Nell'insufficienza renale, surrenale, affezioni epatiche gravi, malnutrizioni e nei soggetti anziani devono essere rispettate le precauzioni abituali dei trattamenti antidiabetici: la posologia dovrà essere ridotta.

Il trattamento con sulfaniluree di pazienti con deficienza di G6PD può portare ad anemia emolitica.

La gliclazide deve essere pertanto utilizzata con cautela in tali pazienti e deve essere considerata un'alternativa terapeutica.

Il medicinale contiene lattosio non è quindi adatto per i soggetti con deficit di lattasi, galattosemia o sindrome da malassorbimento di glucosio/galattosio.


INTERAZIONI




Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Ipoglicemie, anche di intensità notevole, sono state osservate con l'associazione di alcuni sulfamidici ipoglicemizzanti (glibenclamide) e con la forma orale del miconazolo.

L'alcool, i sulfamidici antibatterici, i pirazolici, gli antinfiammatori non steroidei, il diazepam, la tetraciclina, il maleato di perexilina, il cloramfenicolo, il clofibrato, i salicilati, gli I.M.A.O., i beta-bloccanti, i cumarinici possono potenziare l'azione ipoglicemizzante. Occorre tenere presente che i diuretici tiazidici, l'adrenalina, i cortisonici e i contraccettivi orali possono essere iperglicemizzanti.

Nel caso sia in corso un trattamento con ipoglicemizzanti di tipo sulfanilurea, occorre interrompere questo trattamento, mentre è possibile l'associazione con biguanidi, dato il diverso meccanismo di azione o con insulina nel caso si voglia sfruttare l'azione emovascolare. I barbiturici possono ridurre l'attività.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE




Come si usa Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Nella maggioranza dei casi sono sufficienti 2 compresse al giorno di GLICLAZIDE PENSA in una o due somministrazioni; 1 compressa (talvolta ½) sarà sufficiente nel diabete lieve; 3 compresse nel diabete più serio.


SOVRADOSAGGIO




Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Il sovradosaggio accidentale o volontario porta essenzialmente a manifestazioni di ipoglicemia. Nei casi gravi, se compaiono turbe della coscienza, somministrazione immediata di soluzione glucosata ipertonica al 10% o 30% per via intravenosa diretta e immediata ospedalizzazione.


EFFETTI INDESIDERATI




Quali sono gli effetti collaterali di Gliclazide Pensa 80 mg 40 compresse divisibili

Eccezionalmente ipoglicemia che può essere facilitata dai fattori precedentemente richiamati o da eccessivo dosaggio. Analogamente con l'uso di sulfamidici ipoglicemizzanti sono state riferite possibili fotosensibilizzazioni ed effetti disulfiramsimili. Per quanto il prodotto sia molto ben tollerato altri effetti collaterali di minore importanza e transitori possono essere rappresentati da disturbi gastrointestinali e da eruzioni cutanee-mucose di origine allergica.

Turbe ematiche generalmente reversibili possono sopravvenire eccezionalmente nei soggetti sulfamidosensibili durante il trattamento con sulfaniluree: leucopenia, agranulocitosi, trombocitopenia, anemia. Non sono segnalate variazioni dei tests di funzionalità epatica.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

Rash, prurito, orticaria, angioedema, eritema, eruzioni maculopapulose, reazioni bollose (come la Sindrome di Stevens-Johnson e la necrolisi epidermica tossica).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE




Nessuna.


PATOLOGIE ASSOCIATE








Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Diabete, la prevenzione arriva in farmacia
Alimentazione
08 gennaio 2018
Notizie
Diabete, la prevenzione arriva in farmacia
Chi comanda tra stomaco e cervello?
Alimentazione
06 gennaio 2018
Notizie
Chi comanda tra stomaco e cervello?
Diabete: è emergenza mondiale nelle città
Diabete tiroide e ghiandole
31 dicembre 2017
Notizie
Diabete: è emergenza mondiale nelle città
L'esperto risponde