L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/05/2008 19:04:44

Daparox ed effetti collaterali

Gentile dottore, le chiedo cortesemente di analizzare la nostra situazione: mio marito ex tossico dipendente (eroina assunta fino al 1991 e poi disintossicato con Antaxone)e forte bevitore lo scorso anno in seguito ad un forte periodo di stress ha ricominciato a bere ed ha avuto un grave episodio di depressione. Il nostro medico non sapendo dei suoi trascorsi di alcool e droga gli ha prescritto una cura che doveva durare un anno con Daparox. Informato in seguito anche del fatto che aveva problemi con l'alcool ha associato Antabuse e Xanax (prescritte 7 gocce e lui di nascosto ne prendeva 20)per ridurre gli effetti collaterali del Daparox. Tutto sembrava procedere bene fino a gennaio quando mio marito di sua iniziativa ha sospeso Antabuse e per un breve periodo ha ricominciato a bere e a farsi spinelli di marjiuana. Vista la ricaduta ha ripreso Antabuse ma qualche canna ha continuato a farla per un periodo di due mesi. ora da circa un mese ha smesso anche con la droga ma nel frattempo è cambiato completamente. Ha periodi di iperattività in cui parla continuamente, non sta fermo, ha bisogno di parlare con tutti, anche sconosciuti, abborda le donne per strada anche solo per fare complimenti, spende molti soldi' non riesce a organizzarsi perchè vuole fare troppe cose, fino ad arrivare come l'ultima volta ad una sorta di delirio verbale che va avanti per ore. Gli occhi sono spesso come allucinati.In questi periodi pensa che gli sia concesso di fare tutto.A questi periodi seguono due giorni di stanchezza totale in cui dorme molto. Lo psichiatra lo ha giudicato capace di intendere e di volere ma nel momento in cui l'ha visto queste cose non erano emerse e gli ha prolungato la cura per un'altro anno con il Daparox. Vorrei sapere cosa ha scatenato in mio marito comportamenti del genere? Il farmaco? E' un contraccolpo dall'associazione di droga e psicofarmaci o può essere un dsturbo bipolare latente che adesso si è improvvisamente manifestato? mi aiuti , ho due bambini e la nostra vita stà diventando impossibile in quanto ci crea anche disagio andare in giro con lui perchè ha dei comportamenti imbarazzanti. Lui dice che sente che fa delle cose che prima non avrebbe mai fatto in quanto aveva un carattere introverso ma che non le vive come un disagio, anzi, ma soffre perchè ha capito che con questi comportamenti crea disagio a noi. La ringrazio per la risposta che mi vorrà dare.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/05/2008

La situazione mi sembra piuttosto complessa per il possibile interagire di più fattori: il danno derivato dalla storia di dipendenza sia da alcool, sia da altre sostanze, la componente depressiva che ha consigliato anche l'uso dell'antidepressivo. L'attuale comportamento dovrebbe però essere valutato tenendo presente, da un punto di vista farmacologico se effettivamente vi sia, nella storia clinica di suo marito, una oscillazione del tono dell'umore, perché questo indirizzerebbe su farmaci più specifici.

Dott. Mauro Milardi
Specialista attività privata
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Psicologia
ANCONA (AN)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra