L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

29/08/2006 18:30:19

Demielinizzazione

Gent.le Dottore,
sono una ragazza di 27 anni; circa tre mesi fa ho iniziato a sentire formicolio a 3 dita della mano sinistra; nel giro di qualche giorno si è esteso a tutta la mano; dopo circa 1 mese il formicolio ha interessato anche alcune dita della mano destra; attualmente continuo ad avere intorpidimento a tutta la mano sinistra, e parzialmente alla mano destra; Ho effettuato l’ecografia ai nervi di entrambe le mani (elettromiografia), ma con esito negativo; Ho pertanto effettuato la risonanza magnetica con tale esito:
Rm rachide cervicale
Non alterazioni di segnale di aspetto patologico dei metameri esaminati che presentano allineamento regolare. A livello midollare si apprezza alterazione di segnale proiettatesi all’altezza di C2 di non univoca interpretazione ed in prima ipotesi compatibile con alterazioni di tipo demielinizzante.
Il quadro è meritevole di approfondimento diagnostico con studio RM encefalo e midollo spinale con e senza infusione di mdc paramagnetico.
Il disco intersomatico in C5-C6 è caratterizzato da un’alterazione di segnale a carattere involutivo, lievemente ridotto in spessore ed ernia in sede mediana con impegno dello spazio liquorale perimidollare anteriore in assenza di evidenti alterazioni di segnale di aspetto patologico a livello midollare a tale livello.
Nei limiti l’ampiezza del canale vertebrale.
Purtroppo non ho comunicato in sede di esame che circa 10 anni ho subito un colpo di frusta, e circa 6 anni ho avuto un incidente in motorino.
Le chiedo, in attesa di prenotare la successiva risonanza magnetica, se è possibile che un colpo di frusta causi demielinizzazione oppure se si potrebbe trattare di sclerosi multipla.
Restando in attesa di un Suo gentile riscontro, Le porgo i miei più cordiali saluti.



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/09/2006

Al momento non è possibile avanzare ipotesi diagnostiche. Il referto R.M. parla di "non univoca interpretazione" delle immagini a livello di C2.
In questi casi è importante un accurato esame neurologico che Lei non cita o forse non ha ancora effettuato.
Le consiglierei di attendere con serenità il prossimo esame R.M. e di rivolgersi con fiducia ad un Neurologo della Sua città.

Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra