L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

02/09/2006 17:19:24

Depressione caratterizzata da disturbo compulsivo masturbazione

Salve,sono un ragazzo di 20 anni,ho scoperto la masturbazione a 11 anni,la masturbazione veniva considerata come un'atto di piacere.
Successivamente è diventata un vero problema,non veniva vissuta come un'atto di piacere,ma un senso di stanchezza e di abbassamento della facoltà mnemoniche,penso che la masturbazione distrugga ogni singolo uomo a sua insaputa.
La pratica della masturbazione veniva esercitata come un'atto per cercare di smettere,fin quando non mi sono accorto o meglio instaurato nel mio cervello che potesse creare dei
problemi allo stesso visto le conseguenze dopo averla praticata(senso di stress appena si prova a ricordare qualcosa la dimentico facilmente) e forse così è anche se molti lo nascondono,ma non voglio certo scrivere teorie per quanto riguarda il problema.
Al momento non lotto più contro questo problema,le faccio normalmente,ma sento sempre che c'è qualcosa che non va non viene praticata come un'atto per cercare di smettere questa pratica,mi sento stanco non ce la faccio più,non riesco a ricordare le cose facilmente,ho uno stato confusionale,che non è normale non ho lasciato maturare bene il mio cervelloa
causa di questo problema.
Se mi dico sono "libero di farla o meno" perchè è un'atto normale,non mi sento bene,ricado perchè sono ancora convinto che le cose dal momento in cui è stata praticata non vengono svolte come una volta(ricordo della persona che ero una volta e precisione nel fare le cose mi sono lasciato andare e non riesco a stare bene),ed io non sono come una volta,la memoria non è quella di una volta,scarsa concentrazione e nel mio cervello è fissa l'idea che in
qualche modo il mio modo di essere "come ero" non è quello normale a causa di questo problema.
Vorrei sentirmi bene come una volta e non avere questi problemi,se non avessi scoperto la masturbazione starei bene.
Se non eseguo questa pratica non sto bene,se la eseguo ho questo problema non so davvero come comportarmi,dimentico i ragionamenti molto facilmente,non so come uscirne e vorrei che un'aiuto da parte di un esperto potesse dirmi cosa fare.
Spero che con l'aiuto di una persona che sappia comprendere bene quale sia il problema,attraverso questo quadro che dovrebbe cercare di far capire quale sia la
sintomologia ,può consigliare la guarigione da intraprendere,altrimenti che venga espresso
di chiarire bene il problema.
Premetto che La situazione familiare è normale,all'interno della famiglia non vi sono
problemi particolari,il sesso non l'ho mai praticato,non se può essere una causa giusta,ma
il problema è stato generato dalla masturbazione,ho pensato anche ad un esaurimento nervoso
a causa di questo problema anche perchè l'equilibrio mentale non è dei migliori.
Ma questo è veramente un disagio che vorrei guarire.
Sono sempre confuso e fissato sull'idea o su qualsiasi cosa che faccio,scrivo un esempio quando cammino per strada conto le macchie che ci sono per terra o pietre o qualsiasi cosa su di essa perchè se non mi sento soddisfatto e se non le guardo non sto bene lo stesso, che non sto bene in qualsiasi cosa che svolgo,a
questo punto chiedo un parere medico ed un consiglio su come comportarmi.
E'la seconda volta che scrivo questa richiesta,ed il problema è veramente serio.
Se la richiesta di aiuto non viene presa in considerazione perchè molto lunga potreste riassumerla ma vorrei avere almeno una risposta a questo mio grave problema.
Primo ero un'altro ragazzo lucido concentrato preciso, ricordavo tutto ed era presente nella mia mente,ora dimentico le cose da un momento all'altro forse è stato questo problema a generare questo.
Spero che riusciate a darmi attraverso la consulenzadella vostra competenza una buona risposta e che escluda una particolare forma di demenza.

Cordiali saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/09/2006

ma considerata la sua età mi sentirei di escludere sicuramente una forma di demenza. credo invece che per lei, come per molte altre persone la masturbazione possa assumere dei significati molto complessi. da sempre, nella nostra cultura cattolica, la masturbazione è stata associata a sentimenti di colpa, di proibito, di castrazione. credo che per quello lei attribuisce a tale esperienza fisiologica significati così spaventosi. le altre condotte che lei descrive ricordano rituali ossessivi (come contare le mattonelle), che possono entrare in una struttura di personalità di tipo ossessivo. Il mio consiglio è rivolgersi a uno psicoterapeuta per intraprendere un percorso che possa aiutarla a conoscersi meglio e ad accettare le parti di se più problematiche.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra