L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

01/01/2017 19:09:54

Depressione e violenza

Buon giorno dottore, mio padre di 87 anni (segue una terapia con sotalolo, cotareg, cardioaspirina e amlodipina da più di 20 anni) circa un mese fa all'improvvso ha accusato mia madre di tradimento (sostiene che la moglie, di 88 anni, ha una relazione e rapporti con un coetaneo vedovo ). Su consiglio del medico di base gli è stato somministrato al mattino una compressa di quetiapina da 25mg e alla sera una di trittico 300mg. La situazione è migliorata mio padre copriva mia madre di attenzioni. Il medico di base visto il miglioramento ha fatto sospendere la quetiapina. Dopo solo 24h mio padre ha manifestato in forma a momenti depressiva a momenti violenta il suo star male con imprecazioni, bestemie e pianto. Ho subito somministrato quetiapina e ora a distanza di una settimana la situazione è tornata tranquilla a volte surreale, e questo mi fa paura.
Pensavo di fare una visita specialistica (di che tipo), mi può dare un parere in merito, per favore?
Grazie, cordiali saluti. Paolo

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/01/2017

Sicuramente un inquadramento neuropsichiatrico si rende improrogabile, sebbene la terapia abbia determinato effetti positivi così impressionanti. Probabilmente il quadro clinico descritto è correlabile ad una sofferenza vascolare centrale (dato il tipo di terapia assunta) e quindi mettersi in mano ad uno specialista per un adeguato monitoraggio nel tempo ed interventi urgenti eventuali è mandatorio. Che sia uno psicogeriatra (ma purtroppo ce ne sono pochi ), un neurologo con competenze psichiatriche o uno psichiatra con competenze neurologiche è di fatto indifferente. E anche la collaborazione del medico di medicina generale è importante nel coordinare i vari interventi specialistici si rendessero necessari.


Dott. Federico Durbano
Medico Ospedaliero
Universitario
Specialista in Psichiatria
Melzo (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2017 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra