L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

04/07/2006 00:46:28

Disturbi visivi con residuo mal di testa

Da circa quaranta anni accuso ogni tanto disturbo alla vista che ha variato negli anni la sua caratteristica. Fino a circa quindici anni orsono all'improvviso accusavo una visione strana che nel giro di qualche secondo mi faceva rendere conto che, fissando lo sguardo su una scritta questa la vedevo a metà, oppure guardando dritto mi accorgevo che con la "coda dell'occhio" non riuscivo a distinguere bene le immagini. Dopo qualche minuto cominciavo ad accusare intorpidimento alla mano poi in fondo alla lingua fino ad avere la sensazione che la mia mano fosse di legno ed infatti sbattendola sul tavolo era proprio quella la mia impressione, inoltre cominciavo a rendermi conto di avere anche disturbi alla parola come ad esempio ricordo di aver chiesto un gelato al limone che ho pronunciato lingosi (avrò avuto l'età di sette anni circa). Tutto questo aveva la durata di circa una ventina di minuti dopodichè cominciavo ad accusare mal di testa che poi nel giro di una decina di minuti ancora scompariva rimanendomi solo un pò stordito. col passare degli anni il disturbo andava "migliorando" nel senso che prima è scomparso l'intorpidimento della mano e della lingua e anche con la parola non avevo più problemi, rimaneva comunque la visione anomala per la stessa durata e un pò di mal di testa residuo. Col passare degli anni non accusavo più il mal di testa dopo la visione anomala. Ultimamente però il mal di testa si è rifatto vivo. Preciso che questi episodi ultimamente si presentano con cadenza mediamente bimestrale ma a volte come oggi mi capita di averli due volte in un giorno. Mi ricordo di aver fatto molti anni fa, per questo motivo, qualche EEG oltre a radiografie al cranio. Ultimamente ho fatto anche una risonanza magnetica ma perchè accusavo degli acufeni di lieve entità; non so se da questa risonanza magnetica fatta per altro motivo poteva risultare la causa dei disturbi visivi ma comunque non ha dato nessun risultato anormale. Quindi adesso mi ritrovo comunque a convivere con questi disturbi che un pò mi cominciano a preoccupare anche se la mia unica "consolazione" è che sono disturbi che ho ogni tanto da anni e che più di tanto non mi anno provocato ulteriori problemi. Il mio medico curante provò a farmi prendere delle compresse di gutron al momento del disturbo che sembravano "risolvermi" il problema ma una volta mi hanno portato a pressione alta (180/100) per cui non ho più preso quelle compresse. Ho anche fatto accertamenti per il campo visivo ma tutto nella norma perchè logicamente in quel momento non accusavo disturbi alla vista. Vorrei anche far presente che mio fratello, all'età di 42 anni è deceduto per aneurisma subaracnoideo, ma dalla autopsia fatta per indagini ancora in corso è risultato un mal posizionamento della clip. Cosa ne pensa dei miei disturbi e cosa mi consiglia? Rischio cose più gravi? Sono anche fumatore di una dozzina di sigarette al giorno. Ringrazio sin da ora porgendo distinti saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/07/2006

Lei sembra essere affetta da "emicrania con aura".
Le consiglio di rivolgersi ad un Centro Cefalee o ad un Neurologo esperto del campo.

Controlli pa sua pressione arteriosa che sembra essere non bassa, visto che con una pasticca di gutron ha avuto una puntata ipertensiva.

Non capisco perchè le abbiano dato tale farmaco.


Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra