L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

25/07/2005 13:04:17

Disturbo del sonno

In considerazione di una depressione maggiore dove vi è un forte disturbo del sonno ( il paziente dorme appena 2 ore nella prima fase e poi ha difficoltà nel riaddormentarsi), meglio trattare il sereupin o il deniban?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/08/2005

Se sono presenti sintomi depressivi consistenti è meglio aumentare l'antidepressivo, Sereupin o altro SSRI, se dopo l'umento non dovesse recedere l' Insonnia inserire un ansiolitico a breve emivita come il lorazepam per soli 10 gg.

Dott. Marco Scali
Medico Ospedaliero
Specialista in Psichiatria
CIVITANOVA MARCHE (MC)


Risposta del01/09/2005

Paroxetina (SEREUPIN) e amisulpride (DENIBAM) sono due farmaci correntemente impiegati per il trattamento di forme depressive di media gravità. Inoltre queste molecole non sono particolarmente "sedative" e devono essere somministrate nella prima parte della giornata (mattina o mezzodì), non alla sera. Per depressioni "importanti", caratterizzate da forte inibizione psicomotoria, perdita di ogni interesse ed idee di morte sono più utili farmaci incisivi quali venlafaxina (EFEXOR) o reboxetina (EDRONAX). Se invece il principale problema è il sonno vanno bene altri SSRI quali sertralina (ZOLOFT) o citalopram (SEROPRAM). Si possono prendere la sera perchè hanno un effetto ansiolitico e blandamente sedativo. E' opportuno iniziare con metà dose per i primi 2 o 3 giorni allo scopo di evitare nausea ed altri effetti avversi. Eventualmente si può associare un ipnoinducente (VALDORM; STILNOX; HALCION) per non più di 10 giorni.

Dott. Paolo Olgiati
Casa di cura convenzionata
Specialista in Psichiatria
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra