L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

11/01/2007 17:45:19

Egregio dottor Palmieri !

Gentile Dottore,
ho 42 anni e dopo anni di sofferenze, sotto la "spinta" dei miei familiari da 75 giorni sto curandomi una depressione maggiore con entact 10 mg e xanax 0,50 due volte al giorno.
Adesso in confronto a quando ho iniziato la cura sono meno teso e nervoso e un pò meno triste; io però pensavo che assumendo antidepressivi sarei stato molto più sereno di come lo sono adesso e in maniera più costante anche in coincidenza di "pressione psichica" ( ho problemi di udito ).
Poichè l'entact agisce solo sulla serotonina può essere che io abbia invece problemi con la dopamina e la noradrenalina? e che quindi ho bisogno di farmaci che agiscano su questi neurotrasmettitori e non sulla serotonina?
Fra 15 giorni ho la visita di controllo, secondo lei dovrei dire al dottore che mi segue di lasciar perdere la serotonina e di cambiare farmaco ?
Grazie tante per la risposta.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/01/2007

lei può di certo espriemere le sue idee al suo dottore. se valuterà che l'entact non ha dato abbastanza benefici considererà prima l'aumento della dose poi il cambio del farmaco. il discorso sui neurotrasmettitori è comunque molto complesso e per certi aspetti ancora poco conosciuto. il farmaco è comunque spesso un aiuto parziale, non risolve tutti i problemi purtroppo.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra