L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

16/02/2006 18:06:37

Emicranica gravida

Carissimo dott ,sono un emicranica da ben 7 anni sotto consiglio di un esperto assumo in maniera differente:le RELPAX ,LA TACHIPIRINA TABS ,e la MINESULID (tipo AULIN ).
Adesso che sono in gravidanza nn soffro come prima di attacchi così frequenti ma o paura sia durante il parto che dopo, del dolore acuto dovuto dall attacco localizzato nei lobi frontali delle tempie .
La mia emicrania si manifesta ho 15 gg circa al mese ( dipende da quale ovulo stia iniziando la mestruazione se il dx o il sx ,oppure 3 gg ma di una violenza da suicidio .
Questi attacchi mi portano a letto x ben 24 o 48 ore consecutive senza riuscire ne a bere ne tantomeno a mangiare .Ha una risposta al mio problema .
LA RINGRAZIO DI CUORE DISTINTI SALUTI
Asero Alfia Lucia

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/02/2006

Certamente la gravidanza è "protettiva" nei confronti dell'emicrania come lo è nei confronti di molti altri problemi. Purtroppo, come lei sa, la gravidanza e l'allattamento limitano molto le possibilità terapeutiche per il rischio che il farmaco passi al bambino e possa creargli dei problemi, pertanto le consilgierei, successivamente all'allattamento, se non l'ha già fatto di rivolgersi ad un neurologo esperto di cefalee che potrebbe intraprendere, vista la frequenza degli attacchi, una terapia di prevenzione e non solo di cura degli attacchi stessi.

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra