L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

30/03/2006 14:30:52

ERNIA DISCALE

Eg. Prof.
mia moglie a settembre 2005 ha effettuato un RM con questo referto:
"R.M. Rachide lombosacrale esame eseguito in tecnica fse mediante scansioni T1 e T2 pesate condotte sui piani assiale e sagittale. In L4 e L5 protrusione di scale eccentrica permaggiore estrinsecazione in sede paramediana dx ove si porta in appoggio sul sacco durale e in contiguità con la radice spinale L5 emergente omolaterale in L5 S1 modesta riduzione in altezza dello spazio intersomatico sul suo versante posteriore con associata protrusione discale che determina la cancellazione dello spazio adiposo epidurale anteriore e la parziale riduzione di calibro dei forami di coniugazione. Ai restanti livelli esplorati il disco interposto si presenta in sede fisiologica. Intensità di segnale del cono midollare e della cauda. Alterazione di segnale a carattere focale in corrispondenza del soma di L1 per la presenza di areola costantemente iperintensa da riferire ad angioma vertebrale."
Le è stato consigliato solo una dieta e da rivedere dopo sei mesi. Ieri era al lavoro e si è bloccata del tutto con dolori lancinanti tanto che per trasportarla in ospedale è stato necessario l'intervento di una autoambulanza. Le hanno somministrato il Bentelan e dopo visita neurochirurgica le è stata data una cura per 5 giorni con iniezioni di Solumedrol 125 mg. e Zantac 150 mg. Dopo la cura effettuare una Tac o RM. Volevo chiederle se il quadro che Le ho illustrato è preoccupante e cosa ci consiglia di fare. Ho sentito parlare di interventi con Ozonoterapia o Basculamento soffice. Ci dia un consiglio. Grazie anticipatamente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/04/2006

Egregio Signore,
pur non potendo dare un parere di certezza non potendo visitare attualmente Sua moglie e non potendo visionare le immagini di RNM, credo che l'unica terapia valida e definitiva sia l'intervento chirurgico.
Dal referto NMR infatti sembrerebbe che l'ernia discale comprima da qualche tempo la radice L5 di dx. La lunga compressione potrebbe creare dei problemi di diminuzione della forza ai muscoli della gamba e del piede.
Cordialmente


Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra