L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/06/2005 02:20:48

Esito di ina TAC

A seguito di una TAC a mia moglie che ha 50 anni e' stata rilevata la presenza nei nuclei della base di destra una lesione tondeggiante ipodensa che potrebbe essere espressione sia di una lesione ischemica sia di ampliamento di spazio liquorale perivascolare.
Cosa vuol dire esattamente cosa dobbiamo fare e che rischi corre mia moglie?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/06/2005

Lesione ischemica significa area cerebrale a cui è mancato l'apporto sanguigno a causa di un'ostruzione arteriosa dovuta a Trombosi od embolia. Le dimensioni dell'arteria occlusa determinano l'estensione della lesione.
Ampliamento di uno spazio liquorale perivascolare significa ingrandimento di un'area intorno ad un vaso sanguigno, verosimilmente arterioso, per perdita di tessuto nervoso circostante (più frequenti negli ipertesi).
I nuclei della base (dove è localizzata la lesione) sono aree di sostanza grigia localizzata nell'ambito del cervello, in profondità (sono importanti stazioni intermedie di vie nervose del movimento e della sensibilità).
Talvolta dalla TAC non è facile distinguere tra una lesione e l'altra, in quanto si presentano morfologicamente simili.
Da quanto scrive risulta importante sapere se Sua moglie è ipertesa. In entrambi i casi l' Ipertensione arteriosa può giocare un ruolo, sia come fattore di rischio per ischemie, sia nel determinare direttamente la perdita di tessuto nervoso con un meccanismo compressivo sul tessuto stesso localizzato intorno al vaso.
Bisognerebbe anche sapere se Sua moglie ha mai sofferto di disturbi della forza o della sensibilità (controlaterali alla lesione, quindi agli arti di sinistra), cioè se la lesione stessa è mai stata sintomatica. Se non vi sono sintomi è verosimile che la lesione in questione sia poco rilevante.
Potrebbe essere opportuno un controllo della TAC a distanza. Se il Radiologo concluderà per l'ampliamento di uno spazio perivascolare, non vi sono motivi di preoccupazione, bisogna solo tenere la Pressione Arteriosa ben controllata (cosa che peraltro è opportuna comunque).
Cordialmente

Dott. Marco Trucco
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurofisiopatologia
Specialista in Neurologia
PIETRA LIGURE (SV)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra