L'esperto risponde

Domanda di: Cuore

28/01/2005 10:30:32

Formicolio al braccio sinistro + senso di oppressione al petto

Salve, desidero chiedere lumi circa un episodio verificatosi nelle ultime 2 notti. La prima sera, dopo essermi addormentata subito, mi sono risvegliata di colpo avvertendo un acuto senso di formicolio diffuso sul lato sinistro del corpo (senza avere dormito su quel fianco - ero supina) e un forte senso di oppressione al petto e mancanza di respiro che mi ha costretto ad assumere una posizione più eretta e si è alleviato solo dopo circa 30 minuti, in seguito a lungo massaggiamento della zona del seno sopra il cuore. Ieri sera, l'episodio si è ripetuto, ma prima di addormentarmi, con formicolio concentrato questa volta prevalentemente sul braccio sinistro che mi procurava una sensazione di intorpidimento del palmo della mano e delle dita fino alla punta. Contemporaneamente, il ritmo cardiaco era notevolmente accelerato. Stamattina mi è rimasto un leggero fastidio alla mano sinistra.
Non fumo e i miei valori sanguigni sono sempre risultati nella norma, ma essendo traduttrice, trascorro diverse ore davanti al PC, in assetto probabilmente errato. Tuttavia tali episodi non si erano mai manifestati e, soprattutto, mi allarma il senso di oppressione al cuore e soffocamento provato.
Nell'attesa di una vs. risposta, ringrazio fin d'ora per il prezioso servizio offerto.
Laura (Modena)
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del31/01/2005

Gentile Signora Laura,

le consiglio di rivolgersi ad un chirurgo della mano o ad un neurologo per valutare la possibilità che si tratti di una Sindrome del tunnel carpale.
Infatti, la comparsa notturna del formicolio è tipica di questa patologia, specie nelle fasi iniziali; meno costante è invece la mono-lateralità delle parestesie (molto più spesso sono bilaterali, anche se da un lato l'insorgenza può essere più precoce).
Verifichi, durante la crisi notturna, se il formicolio è presente a tutte e 5 le dita o è localizzato solo a pollice, indice, medio e metà anulare (mignolo e l'altra metà anulare dovrebbero restare normali).
In tal caso, potrebbe essere utile una elettromiografia (EMG) all'arto superiore sinistro.
In ogni caso, anche per tranquillizzarsi, se il dolore al petto (precordialgia) persiste e non ha fatto accertamente molto recenti, sicuramente le conviene fare anche un ECG (elettrocardiogramma).

Cordiali saluti.

Giorgio LECCESE

Dott. Giorgio Leccese
Pubblica amministrazione
Forze armate
Specialista attività privata



Altre risposte di Cuore


© RIPRODUZIONE RISERVATA