L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

09/12/2006 17:38:37

Info su cefalea tensiva

In data 25-06-03 ho fatto una visita neurologica dopo consiglio del fisioterapista che non ha attenuto nessun risultato con la sua terapia per allevviare la contrattura muscolare e il fortissimo mal di testa e torcicollo.La neurologa ha dato come diagnosi Cefalea tensiva e come cura laroxil 25mg mezza la notte ho dovuto interrompere la terapia dopo un periodo di un mese a motivo della forte sonnolenza che mi impediva di guidare lavorare e svolgere le normali attività a cui ero abituato.in data 30-06-05 ho fatto un' altra visita neurologica dove mi è stata diagnosticata anche un'insensibilità al terzo dito della mano dex mi son stati prescriti accertamenti come EMGarti superiori e RMN colonna cervicale che però non ho fatto per non curanza.Infine circa un anno fa ho fatto una visita da un iridologo omeopota che mi ha confermato che il sistema nervoso periferico stava funzionando male,ma i risultati delle sue cure sono stati ben pochi.A questo punto mi chiedevo se la diagnosi della Cefalea poteva essere attendibile e soprattutto se esistono cure efficaci per risolver il problema.Grazie per la vostra disponibilità aspetto notizie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/12/2006

Se ha una Cefalea di tipo tensivo, la terapia che ha assunto era sovradosata.
Le consiglio una nuova visita presso centro o medico esperto del campo.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra