L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Allergie

01/02/2006 10:11:41

Menopausa e ipotiroidismo autoimmune

Buongiorno, come seguito ad un quesito inviatovi sull'ipotiroidismo, vorrei porre una seconda domanda collegata all'insorgenza un po' anticipata della menopausa, (ho 46 anni e valori già da menopausa anche se finora ho saltato solo un ciclo mestruale) e precisamente se con l'ipotiroidismo autoimmune è indicata l'assunzione di ormoni sostitutivi. Chiedo se hanno controindicazioni, e se è giusto escludere i preparati con fitoestrogeni derivati dalla soia, che pare rallenti la funzionalità della tiroide. Ho letto una denuncia sugli aspetti negativi di questo legume; http://www.europeanconsumers.it/articolo1.asp?idarticolo=2082&idsezione=21
addirittura in uno studio austrialiano si denuncia la soia come responsabile in moltissimi casi dell'insorgenza dell'ipotiroidismo autoimmune, e tutto questo non mi lascia indifferente. Non sono una forte consumatrice di soia, ma uso da almeno 25 anni la salsa di soia (tamari) e altri derivati. Grazie per la vs. cortese risposta.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/02/2006

La tiroide ha Influenza su tutto l’asse immunoneuroendocrino, pertanto anche sul genitale, un basso funzionamento della ghiandola, può inibire le mestruazioni mascherare una Menopausa anticipata. L’assunzione di ormoni sostitutivi non solo è inutile, ma anche pericoloso, molti casi di tumori della mammella, ovaio, utero, sono susseguenti a tale terapia, purtroppo ho esperienze molto negative vissute dalle mie pazienti. La medicina convenzionale purtroppo chiude troppi occhi. La soia ha solo effetti benefici, altrimenti tutti i popoli utilizzatori avrebbero tiroiditi, pensi ai tailandesi, cinesi, giapponesi, coreani che non mangiano farina di grano ma soia e stanno molto meglio di noi. Come ho scritto in molte risposte,la medicina biologica ha a disposizione molte terapie che intervengono non solo sulla tiroide, ma anche sul ripristino della funzionalità sessuale. Inoltre bisogna sempre capire perchè quella persona ha sviluppato una Tiroidite e chi ne è l’agente eziologico. Conoscendo il genoma si può stimolare il sistema immunitario a portarlo via ed evitare anche le ricadute. Attenzione alla salsa di soia, perchè contiene molto sale, ho avuto dei rialzi di pressione arteriosa in seguito alla sua assunzione, quello che funziona è il latte e tutti i derivati della soia, anche il fagiolo stesso utilizzato come legume.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Allergie







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra