L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

03/08/2006 15:54:18

Moglie disperata in cerca di aiuto

Egregio Dott. , la prego mi aiuti perche' da qualche anno si sta sconvolgendo la nostra famiglia. Mio marito ha 59 anni, da qualche anno ha cominciato a mostrare segni di ansia, paura ad affrontare le cose, piange, dice sempre che ha sbagliato tutto nella vita, vede tutto nero, sta sempre a letto con lo sguardo nel vuoto. Premetto che per completare il quadro, ha pure il diabete. Lui per natura non e' stato mai un buon conversatore , piu' timido che allegro ma ora si e' chiuso in se, poi da quando abbiamo dovuto mettere la mamma sua in casa di riposo, non accetta questa situazione, purtroppo abbiamo dovuto farlo perche' lavoriamo entrambi e la mamma prima abitava con la figlia ma essendo questa ammalatasi di demenza a corpi di levy, il genero non l'ha voluta in casa e quindi siamo stati costretti a metterla in casa di riposo, lui non ha accettato questa situazione di vedere la mamma chiusa in una casa che non sia la sua. L'ho portato a visita da un neurologo che gli ha diagnosticato una depressione a livello cronico e gli ha prescritto una cura per 6 mesi , EUTMIL 1 compressa al giorno e puntura di SAMYR 400. Da un mese fa questa cura ma ancora non si vede un miglioramento. Pensa che sia la cura giusta? Ritornera ' ad essere quello di prima? Cosa devo fare per poterlo aiutare? La prego mi dia una risposta, un consiglio al piu' presto possibile perche' stiamo impazzendo io e i miei 3 figli. grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del07/08/2006

concordo con la diagnosi di Depressione fatta dal collega. molto probabilmente l'inserimento in struttura di sua suocera è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso per suo marito.
rispetto alla terapia attenderei altri 10 giorni circa, se la situazione non migliora ricontatterei il neurologo e le cose da fare possono essere:
- aggiungere un po' di ansiolitico per l' Ansia
- aumentare la dose dell'eutimil (fino almeno a 2 cp al dì)
- cambiare farmaco antidepressivo se l'aumento della dose non porta benefici


Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra