Fumo scatenante per artrite reumatoide

15 dicembre 2010
News

Fumo scatenante per artrite reumatoide



Un terzo dei casi di artrite reumatoide grave sono riconducibili all'abitudine al fumo. Lo sostiene uno studio pubblicato da Annals of the rheumatic diseases che ha confrontato le abitudini di 1.200 pazienti e 900 persone sane. È emerso che i forti fumatori, vale a dire che consumano almeno un pacchetto al giorno per 20 anni, avevano una probabilità più che doppia, 2,5 volte maggiore, di presentare un anticorpo legato allo sviluppo dell'artrite reumatoide. Secondo i ricercatori del Karolinska institut di Stoccolma il rischio diminuisce quando si smette, ma non per i fumatori più accaniti. «Il fatto che alcune abitudini come il mangiare troppa carne rossa o bere molta caffeina possano aumentare il rischio di artrite reumatoide era già noto» hanno spiegato gli esperti «visto che non si può cambiare la propria predisposizione genetica alla malattia è meglio evitare i comportamenti a rischio e smettere di fumare».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Campagna Chi non fuma sta una favola
Apparato respiratorio
31 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna "Chi non fuma sta una favola"
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Apparato respiratorio
10 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Campagna di sensibilizzazione contro il fumo nelle farmacie Alphega
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
L'esperto risponde