Cautela con antinfiammatori ai bambini

04 febbraio 2011
News

Cautela con gli antinfiammatori ai bambini





La Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipss), in linea con la direttiva del Working group pediatrico dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), invita a un uso più attento e consapevole dei farmaci anti-infiammatori non steroidei (Fans) nei bambini, in particolare ibuprofene e ketoprofene. In una nota, la Società ricorda che «negli ultimi cinque anni, a fronte di un aumento esponenziale delle vendite di questi farmaci a uso pediatrico, si è assistito a un considerevole aumento di reazioni avverse a tali principi attivi, che spesso sono venduti nelle stesse formulazioni destinate agli adulti». Tra le reazioni avverse segnalate, precisa la Sipss, spiccano fra tutte quelle a carico della cute, seguite da emorragie gastrointestinali e complicanze renali. «Nei più piccoli» raccomanda Leo Venturelli specialista in pediatria e componente direttivo Sipss «è possibile ricorrere ai Fans solo nel caso in cui alla febbre si associ un importante malessere generale, somministrando solamente quelli a elevato indice di sicurezza (paracetamolo o ibuprofene, ma non entrambi a distanza di poche ore uno dall'altro) e calcolandone le dosi in base al peso del bambino e non alla sua età. Per questo motivo è indispensabile rafforzare adeguatamente l'attività di informazione per aiutare i genitori a utilizzare in modo corretto questa classe di farmaci».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde