Aspartame assolto dall'Autorithy europea

01 marzo 2011
News

Aspartame assolto dall'Autorithy europea





Nessun allarme per l'utilizzo di dolcificanti e aspartame: le nuove ricerche «non forniscono ragioni tali da riconsiderare i precedenti giudizi relativi alla sicurezza di aspartame o di altri dolcificanti correntemente autorizzati nell'Unione europea». È questo il verdetto definitivo dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sulle ipotesi di cancerogenicità nei topi e di un'accresciuta incidenza di parti pretermine con l'utilizzo di aspartame e bevande dolcificate. L'Efsa ha espresso il suo parere dopo aver revisionato, in collaborazione con l'Agenzia francese per la sicurezza alimentare ed ambientale Anses, i due studi che sembravano suggerire la pericolosità dei dolcificanti. In riferimento allo studio condotto sui topi l'autorità ha spiegato che «studi sperimentali condotti sugli animali possono portare a conclusioni errate. Animali più anziani, ad esempio sono più suscettibili alle malattie, e quando uno studio sulla cancerogenicità nei topi è esteso oltre le 104 settimane raccomandate, possono comparire cambiamenti patologici legati all'età (come tumori spontanei) che rischiano di confondere l'interpretazione degli effetti correlati». In relazione all'altro studio esaminato «non ci sono nella ricerca evidenze tali da supportare una relazione causale tra il consumo di bevande dolcificate artificialmente e parti pretermine» anzi «studi ulteriori sono necessari per confermare o rigettare una simile associazione».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
L'esperto risponde