Gravidanza, tra vero e falso: miti da sfatare

27 maggio 2011
Focus

Gravidanza, tra vero e falso: miti da sfatare



gravidanza falsi miti vero falso


Gravida non malata, è questa l'osservazione tipica di ginecologi che tentano di rassicurare donne incinta particolarmente in ansia di nuocere, con qualsiasi azione, al nascituro. Motivazione importante, ma con pochi fondamenti scientifici, dal momento che, una donna in gravidanza, che non ha particolare problemi di salute o di fattori di rischio, può non costringersi a nove mesi di rinunce sulla scia di falsi miti che costellano spesso la tradizione.

Le domande e le credenze che aleggiano intorno alla gravidanza, però, sono tante, e questo ha spinto tre ginecologhe californiane ha pubblicare una guida dedicata proprio a questo tema, chiarendo ciò che è vero e ciò che è falso, su base scientifica e della pratica clinica in ostetricia. Le donne in attesa, una volta chiarito il quadro immunologico, vale a dire la protezione anticorpale, naturale o indotta da vaccini, e lo stato generale di salute, in particolare, glicemia e pressione sanguigna, possono condurre una vita normale osservando solo alcune indicazioni e rendendosi conto che molte convinzioni nascono solo da paure. Alcune di queste "leggende metropolitane" riguardano i viaggi: viene spesso detto di non volare nel primo e ultimo trimestre di gestazione, ma è falso, poiché in una cabina pressurizzata non ci sono rischi per il nascituro, piuttosto, a volte sono le compagnie aeree a non accettare donne a fine gravidanza per timore di dover atterrare in emergenza a causa del parto. Un'altra falsa credenza riguarda gli animali: è falso che è pericoloso accarezzare i gatti durante la gravidanza, bisogna solo avere accortezza di non entrare in contatto con i loro escrementi per via del rischio di toxoplamosmosi, qualora non ci fosse l'immunità anticorpale. La maggior parte dei dubbi riguardano la dieta: è falso che le donne gravide debbano mangiare per due, ma va considerato un extra di 300 calorie al giorno, anche perché è falso che un bambino più grande è più in salute, anzi, aumenta il rischio di sviluppare diabete e obesità. Inoltre, la birra scura non aiuta a far venire il latte, il salmone affumicato fa bene a mamme e feto, perché è ricco di omega-3, e gli hot dog ben cotti possono essere mangiati. Vanno invece limitati i consumi di pesci a rischio di accumulo di metalli pesanti come sgombro, squalo, tonno e pesce spada; di caffé, con massimo una tazzina al giorno; e di alcol, con due bicchieri a settimana al massimo.

Altro falso mito da sfatare è che l'attività sessuale nuoce al bambino, aspetto su cui i ginecologi insistono molto per il benessere della donna e della coppia. Non esistono, invece indicazioni specifiche sulla posizione in cui dormire, quindi il suggerimento di dormire sul lato sinistro, come quello di non dormire di schiena sono falsi, a questi si aggiunge anche quello di usare il burro di cacao per prevenire le smagliature: rende, invece, la pelle più sensibile e in alcuni casi si possono avere reazioni allergiche. Per quanto riguarda, poi, la vita intreuterina del feto: è falso che il sesso del feto si possa rivelare dalla sua posizione nell'utero o dalla linea sotto l'ombelico, come pure è falso che l'assunzione di pillole contraccettive possa causare difetti congeniti o infertilità, dal momento che gli ormoni contenuti non hanno dimostrato di causare questo tipo di problemi nel bambino. Quello che invece va evitato, perché in questo caso è vero, sono i bagni caldi e il caldo eccessivo, quindi è vero che bisogna evitare saune, vasche idromassaggio o bagni in vasca a temperature troppo alte. Infine, quando si avvicina il momento del parto, bisogna sapere che camminare non rende il parto più veloce, ma di certo può far sentire meglio e che dal momento in cui si rompono le acque, la maggior parte delle donne inizia il travaglio entro le 24 ore successive, quindi tempo per arrivare nel proprio ospedale di riferimento ce n'è.

Simona Zazzetta


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO
Patologie


Calcolo dei percentili di crescita
Potrebbe interessarti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
L'esperto risponde