Omega-3 nella dieta per calmare l'ansia

27 luglio 2011
News

Omega-3 nella dieta per calmare l'ansia



omega-3 acidi grassi polinsaturi ansia infiammazione


I preziosi acidi grassi polinsaturi (eicosapentaenoico, Epa e docosaesaenoico, Dha) si rivelano sempre più dotati di benefiche proprietà. Secondo i risultati di uno studio scientifico, infatti, una supplementazione di omega-3 è in grado di ridurre del 14% la produzione stimolata di una citochina pro-infiammatoria, l'interleuchina 6 (Il-6),e del 20% i sintomi correlati all'ansia. L'esperimento durato 12 settimane è stato fatto su 68 studenti di medicina, per verificare gli effetti sull'umore sapendo che sia l'ansia che la depressione aumentano la produzione di citochine infiammatorie. Campioni ematici sono stati prelevati dai partecipanti durante periodi tranquilli e il giorno prima di un esame, inoltre i ragazzi sono stati sottoposti a scale di valutazione standard per ansia e depressione. La riduzione osservata è molto significativa, soprattutto se si considera che i partecipanti erano giovani adulti sani, senza diagnosi di disturbi dello spettro ansioso né di depressione al basale. Nessuna evidenza per quanto riguarda la depressione, ma sarebbe stato strano il contrario perché è difficile cogliere dei cambiamenti in assenza di un disturbo iniziale.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
L'esperto risponde