Sindrome di Down, anemia e ferro vanno monitorati

04 ottobre 2011
News

Sindrome di Down, anemia e ferro vanno monitorati



anemia carenze di ferro emoglobina sindrome di Down sviluppo cognitivo


Nei bambini affetti da sindrome di Down è necessario monitorare con attenzione il rischio di anemia e di carenze di ferro, in modo da intraprendere azioni mirate nel caso si riscontrino anomalie su questo fronte, considerando il peso che una carenza di ferro ha sullo sviluppo cognitivo. L'argomento è stato oggetto di uno studio condotto da un'équipe israeliana, coordinata da Alexander Tenenbaum, del dipartimento di Pediatria dell'Hadassah university Medical center di Gerusalemme. La ricerca trasversale ha coinvolto 149 soggetti con sindrome di Down ed età compresa tra 1 e 20 anni, frequentatori abituali di un centro medico multidisciplinare specializzato nella gestione di questo tipo di ragazzi. L'intero campione è stato sottoposto a valutazioni dello stato fisico, nutrizionale e dei valori ematici. Tra tutti i pazienti, l'8,1% presentava una condizione di anemia. Tra i 38 bambini nei quali si è approfondita la presenza di ferro nel sangue, è emerso che in metà dei casi le carenze erano significative. Tramite analisi multivariate, si è visto che l'etnia araba e un basso peso rispetto all'età sono fattori che si associano in modo significativo all'anemia, mentre genere, altezza, disordini alimentari e malattie cardiache congenite non sono fattori di rischio di anemia.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
L'esperto risponde