Emoderivati, in arrivo nuove regole per fine monopolio

02 novembre 2011
News

Emoderivati, in arrivo nuove regole per fine monopolio



emoderivati emofilia emofilici plasma sicurezza infezioni donazioni volontarie


Sarà la prossima conferenza Stato-Regioni a esprimere un parere sui decreti del ministero della Salute che porranno di fatto fine al monopolio nella produzione di emoderivati. Lo ha spiegato il ministro, Ferruccio Fazio, sottolineando che le Regioni hanno chiesto di «far viaggiare insieme i tre decreti per non svantaggiare alcune aziende rispetto ad altre». Tra le novità introdotte dai decreti (due già presentati, il terzo, quello su import-export arriverà alla prossima riunione della Conferenza Stato-Regioni) la possibilità di produrre emoderivati data ad aziende che abbiano impianti di frazionamento in territorio europeo, dove però il plasma non possa essere oggetto di commercializzazione (cosa che accade ad esempio in Germania). Il secondo decreto introduce il «regime transitorio» che dovrà portare «entro il 31 dicembre 2014» all'adeguamento alle norme europee per la produzione di emoderivati da plasma nazionale. Un percorso protetto per il plasma italiano, in sostanza, che resta di sola produzione pubblica. In pratica i farmaci prodotti da plasma italiano saranno dotati di una autorizzazione all'immissione al commercio dedicata ai prodotti ottenuti dalle donazioni volontarie, anonime e non remunerate dei donatori di sangue italiani, che oggi sono quasi due milioni.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
La cellulite
Cuore circolazione e malattie del sangue
04 giugno 2018
Patologie
La cellulite
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso