Una donna su quattro interrompe cure per costo eccessivo

07 maggio 2012
News

Una donna su quattro interrompe cure per costo eccessivo



farmaci, costi, aderenza, costi


Il 25% delle donne decide in autonomia di ridurre il dosaggio o di sospendere la cura per contenere la spesa dei farmaci, troppo alta anche se limitata al solo ticket. Eppure sono ancora poche quelle che acquistano farmaci generici, che gli consentirebbero di risparmiare. Il quadro sulla popolazione italiana femminile emerge da un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), che ha rilevato che 7 donne su 10 sostituirebbero il farmaco di marca con l'equivalente, ma non lo fanno perché non ricevono un'adeguata rassicurazione emotiva sulla loro efficacia dal medico. Su circa mille donne tra i 35 e 75 anni, le più sensibili all'argomento sono le donne che dopo la menopausa, soffrono di malattie complesse, come osteoporosi, diabete, depressione, e problematiche cardiovascolari, dove l'uso del generico garantirebbe un notevole risparmio. Come spiegato da Francesca Merzagora, presidente di Onda in occasione della presentazione della ricerca, infatti, «il problema dei costi è particolarmente avvertito da chi è in trattamento per osteoporosi e depressione, dove si ha il più alto tasso di interruzioni nelle terapia a causa di una spesa mensile di circa 25-35 euro per farmaci quasi tutti a carico personale». Ma sui farmaci equivalenti, il 44% delle donne si sente poco informato: solo metà li utilizza, anche se quasi tutte ne hanno sentito parlare. Il 70% fra le donne, che seguono ancora le terapia con i farmaci di marca, sarebbe favorevole al cambiamento, se consigliato dal medico (58%). E il 46% delle intervistate ha confermato che sarebbe passata al generico se fosse stato approvato il decreto legislativo che poneva l'obbligo al medico di medicina generale di indicare su ogni prescrizione la sostituibilità o non sostituibilità del farmaco classico con il suo equivalente.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo della data presunta parto
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Salute femminile
07 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea e oligomenorrea: ormoni e omeopatia possono essere d’aiuto
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale
Salute femminile
19 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Omeopatia, fitoterapia e integratori, un aiuto per la sindrome premestruale
Prevenzione femminile, un ambulatorio mobile nelle piazze d’Italia
Salute femminile
08 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Prevenzione femminile, un ambulatorio mobile nelle piazze d’Italia
L'esperto risponde