È nato il primo bambino in provetta a Dna garantito

09 luglio 2013
News

È nato il primo bambino in provetta a Dna garantito



dna mappa genetica diagnosi preimpianto


Un nuovo metodo, presentato domenica 7 luglio 2013 a Londra durante il congresso della Società europea di riproduzione umana ed embriologia, per «vedere» in un solo esame tutto ciò che non va nei cromosomi e nei geni. L'annuncio scientifico parte dalla notizia di un nuovo fiocco azzurro: «È nato il primo bimbo in provetta il cui Dna è stato analizzato prima dell'impianto nell'utero materno», dice ai colleghi Dagan Wells, università di Oxford, uno dei pionieri della diagnosi preimpianto. Un maschietto, che gode di ottima salute, è il primo nato al mondo con la fotografia della sua mappa genetica.

Il metodo si chiama Next generation sequencing (Ngs): permette di ottenere in sole sedici ore un quadro completo di tutte le anomalie genetiche dell'embrione, sia quelle che interessano i singoli geni, sia quelle che riguardano le alterazioni del numero dei cromosomi (dalla talassemia alla sindrome di Down). Dopo aver verificato l'affidabilità di questa tecnica su cellule prelevate da 45 embrioni portatori di anomalie genetiche, i ricercatori britannici hanno decido si provarla sul campo. Con il nuovo metodo messo a punto da Wells in sedici ore si sa tutto e, al momento, resta vincolato alla diagnosi di ciò che non va e non a sapere tutto il resto (come ad esempio colore degli occhi e dei capelli).


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo della data presunta parto
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Amenorrea
Salute femminile
25 giugno 2018
Patologie
Amenorrea
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Salute femminile
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Come evitare le fratture delle ossa: dieci regole
Candida, cosa fare
Salute femminile
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Candida, cosa fare
L'esperto risponde