Depilazione e abbronzatura possono andare d’accordo

31 luglio 2013
News

Depilazione e abbronzatura possono andare d'accordo



depilazione abbronzatura pelle


Abbronzate o depilare? Ovvero come si fa a mantenere la pelle dorata e, contemporaneamente, liscia e senza un pelo? L'estate è sempre stata un momento delicato per la depilazione. La ceretta e la crema depilatoria, per esempio, possono schiarire l'abbronzatura togliendo lo strato più superficiale della cute. E gli epilatori elettrici non schiariscono, ma possono causare la follicolite. Ecco quindi quali sono, sia per lui sia per lei, i migliori metodi di depilazione estiva.

La lametta è il metodo migliore. È vero, i peli ricrescono nel giro di pochi giorni, ma il rasoio non schiarisce l'abbronzatura. L'importante è usarne uno, usa e getta, sempre nuovo. Dopo la depilazione è opportuno disinfettare con una crema lenitiva e astringente a base di ossido di zinco e magnesio silicato. Dato che la pelle tende a seccarsi, usare ogni giorno il doposole aiuta l'abbronzatura e allo stesso tempo riduce il fastidio legato alla ricrescita.

Bene anche gli epilatori elettrici: funzionano grazie a lame rotanti che pinzano il pelo e lo strappano, insieme al suo bulbo, come se fossero pinzette. Costano un po' (da 30 a 100 euro), ma non creano problemi alla pelle abbronzata. Garantiscono una ricrescita dopo 7-10 giorni. Per limitare il rischio di follicolite, prima della depilazione è meglio bagnare la parte con acqua tiepida e massaggiala con un guanto in fibra di cellulosa. Dopo l'epilazione disinfettare con una crema a base di ossido di zinco e magnesio silicato. Attenzione: non usare gli epilatori su inguine o ascelle ne con peli corti, altrimenti li agganciano male e li rompono, anziché strapparli.

La ceretta, che garantisce una pelle liscia per 15-30 giorni, d'estate può schiarire l'abbronzatura e non è quindi molto consigliabile. Si può salvaguardare la tintarella con un velo di talco: in questo modo la ceretta si attacca al pelo e non alla pelle.

Le creme depilatorie d'estate possono essere usate ma con qualche cautela: il rischio è che intacchino la cheratina dello strato superficiale della pelle (sono prodotti cheratolitici), schiarendo l'abbronzatura. L'effetto è simile al rasoio e i peli ricrescono in 5/7 giorni. È meglio usare la crema di sera, sciacquando bene con l'acqua. I residui chimici sulla cute, infatti, potrebbero fare reazione con i raggi Uv e causare discromie.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Pelle
12 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Gambe e piedi in salute in cinque mosse
Al sole in sicurezza con un’App
Pelle
07 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Al sole in sicurezza con un’App
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
Pelle
05 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Dermatite atopica: parliamone per gestirla al meglio
L'esperto risponde