Due ore al giorno davanti alla tv mettono il cuore in pericolo

21 ottobre 2013
News

Due ore al giorno davanti alla tv mettono il cuore in pericolo



televisione cuore


La tv fa male. E aumenta il rischio di sviluppare la comparsa di patologie come ipertensione e disturbi cardiovascolari. Bastano infatti due ore di piccolo schermo al giorno e già a trent'anni le arterie diventano più rigide facilitando malattie del cuore.
Un rischio che corrono anche gli sportivi, quelli che cioè dedicano molto tempo all'attività fisica.

Lo sostengono gli epidemiologi della Maastricht University, Paesi Bassi, in una ricerca pubblicata sul British journal of sport medicine, dopo aver studiato lo stile di vita e monitorato con gli ultrasuoni il flusso sanguigno di 373 uomini e donne di 32 anni di età e ripetendo i controlli dopo quattro anni, cioè a 36 anni di età.
Chi spendeva in media 20 minuti in più degli altri davanti alla tv aveva la carotide, l'arteria che trasporta sangue ossigenato alla testa, più irrigidita. Identici risultati per l'arteria femorale, che porta sangue nelle gambe. Sportivi compresi.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
La cellulite
Cuore circolazione e malattie del sangue
04 giugno 2018
Patologie
La cellulite
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso