La luce stimola l'attività cerebrale anche dei ciechi

04 novembre 2013
News

La luce stimola l'attività cerebrale anche dei ciechi



cecità


Anche i ciechi traggono beneficio dalla luce. Per le specie diurne come la nostra, infatti, la luce stimola l'attività cerebrale, migliora la vigilanza e l'umore, e migliora le prestazioni in molti ambiti cognitivi. La cosa straordinaria scoperta dalla ricerca di un team dell'Università di Montreal e del Boston Brigham and Women Hospital e pubblicata sul Journal of Cognitive Neuroscience, è che la luce migliora l'attività cerebrale anche nelle persone che hanno completamente perso la vista.

"Siamo rimasti molto sorpresi di scoprire che il cervello ha risposto in maniera significativa alla luce anche nei pazienti completamente ciechi", hanno scritto gli autori. I risultati indicano dunque che il cervello può ancora "vedere", nel senso che coglie la luce attraverso un fotorecettore nello strato delle cellule gangliari della retina.


Potrebbe interessarti
Occhiali da sole: scegliere quelli giusti per difendersi dai raggi nocivi
Occhio e vista
03 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhiali da sole: scegliere quelli giusti per difendersi dai raggi nocivi
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
L'esperto risponde