Interventi di cataratta: eccellenza italiana

26 novembre 2013
News

Interventi di cataratta: eccellenza italiana



cataratta


«Sono 550mila gli interventi di cataratta effettuati ogni anno in Italia. E il loro risultato rappresenta il miglior biglietto da visita di cui dispone oggi il sistema sanitario italiano: infatti il 97 per cento dei pazienti che si sottopone all'intervento di cataratta si dichiara molto soddisfatto del risultato ottenuto. Solo nel tre per cento dei casi subentrano complicanze».
Questo il quadro presentato a Milano da Matteo Piovella, presidente della Società oftalmologica italiana, Soi, in occasione della presentazione del Congresso nazionale previsto a Roma dal 29 novembre al 2 dicembre.
«La soddisfazione è dovuta dal risultato ottenuto, nonostante la riduzione delle risorse economiche a disposizione; oltre che al confronto con le altre chirurgie in cui il successo e la soddisfazione dei pazienti non supera il 50 per cento dei casi».

«Gli sviluppi in oftalmologia in questi anni sono stati tali da richiedere la necessità di diffondere l'uso di tecnologie avanzate, come l'utilizzo del laser a femtosecondi», conclude Piovella.

Si tratta dell'evoluzione di un laser "tradizionale", da anni usato in oculistica per il trattamento della cataratta e per il trattamento del glaucoma. La novità sta nella velocità degli impulsi, il cui aumento della frequenza permette di eseguire con più precisione incisioni, sezioni e perforazioni dei tessuti. Il laser a femtosecondi consente di effettuare, con un'esattezza impossibile per la mano dell'uomo, le incisioni corneali da cui si dovranno introdurre dentro l'occhio gli strumenti, le incisioni corneali aggiuntive per la correzione dell'astigmatismo, l'apertura del sacco che contiene il cristallino e l'incisione del cristallino. In sostanza tutta la prima parte dell'intervento; la seconda parte invece prosegue con il classico intervento chirurgico di asportazione del cristallino, che era già stato lavorato dal laser, e di impianto della lente intraoculare.

«I vantaggi derivanti dai passaggi eseguiti con il laser a femtosecondi sono importantissimi sia sul piano della prevenzione delle infezioni, le più temute complicanze dell'intervento di cataratta, sia sul piano dei risultati. Possiamo prevedere che diverrà nel giro di pochi anni la tecnica di riferimento per la chirurgia della cataratta», afferma Pasquale Troiano, oftalmologo dell'ospedale Policlinico di Milano Irccs. «Anche se attualmente i costi elevati ne limitano l'utilizzo a 15 centri italiani, di cui solo due pubblici».

Gli italiani che soffrono di cataratta, possono trovare un punto di riferimento nella Onlus "Per Vedere fatti vedere". Fondata dalla Soi, nasce per realizzare campagne di prevenzione della vista, e concentra le proprie attività su tre patologie: la degenerazione maculare senile, il glaucoma e appunto, la cataratta. Sul loro sito sono presenti informazioni sulle patologie, sulle cure e consigli pratici su come convivere con queste malattie. Inoltre sono disponibili elenchi, suddivisi per provincia, di oculisti e centro ospedalieri specializzati dover rivolgersi per le cure.

Ilaria Pedretti


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Occhio e vista
14 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
L'esperto risponde