La primavera anticipata porta con sé le allergie da polline

05 marzo 2014
News

La primavera anticipata porta con sé le allergie da polline



allergia; cipresso


Starnuti, occhi che lacrimano, naso che cola: con la primavera anticipata anche le allergie da polline cominceranno presto a tormentare chi ne soffre.

«I dati che ci sono pervenuti dagli ambulatori di allergologia sul territorio laziale» avverte Roberto Perricone, direttore della scuola di specializzazione di allergologia e immunologia dell'Università di Tor Vergata, «confermano la prevalenza di allergie da cupressaceae che difficilmente si manifestano in questo mese».

Per questo l'allergologo consiglia a tutti coloro che ne soffrono di iniziare da subito la terapia preventiva iposensibilizzante anche perché l'allergia al cipresso è una pollinosi emergente visto che questo tipo di piante negli ultimi anni si sono molto diffuse nelle nostre aree urbane.

«I sintomi di questa forma di allergia sono quelli comuni ad altre forme di allergia ai pollini (raffreddore, congiuntivite, tosse secca, asma) anche se a volte» prosegue Perricone, «possono essere più severi». Che fare dunque? La terapia anti-istaminica è ancora la mossa principale, da sola o insieme a spray cortisonici nasali e bronchiali.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
La prevenzione comincia già nel pancione
Allergie
29 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La prevenzione comincia già nel pancione
Riniti, cause e sintomi
Allergie
09 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Riniti, cause e sintomi
Inquinamento e effetti negativi sulla salute: come difendersi dello smog
Allergie
06 novembre 2017
Notizie e aggiornamenti
Inquinamento e effetti negativi sulla salute: come difendersi dello smog
L'esperto risponde