Eiaculazione precoce: è anche questione di esercizio

29 maggio 2014
News

Eiaculazione precoce: è anche questione di esercizio



ginnastica pelvica


Dal Congresso Europeo di Urologia da poco svoltosi a Stoccolma, in Svezia, arrivano buone notizie per chi non riesce ad avere una vita sessuale soddisfacente a causa dell'eiaculazione precoce. Secondo i risultati - al momento ancora preliminari - di uno studio italiano infatti, gli esercizi che mirano a rinforzare i muscoli pelvici possono migliorare notevolmente le performance per chi soffre del disturbo.

«Gli esercizi per il pavimento pelvico sono spesso utilizzati per ridurre i sintomi di incontinenza soprattutto negli uomini operati per un tumore della prostata ed erano già stati valutati in passato in persone con eiaculazione precoce temporanea» spiega Antonio Pastore, dell'Università La Sapienza di Roma, principale autore dello studio. I ricercatori romani però sono andati oltre e hanno studiato gli effetti di questi esercizi su 40 uomini tra i 19 e i 46 anni che soffrivano da sempre o comunque da molto tempo di eiaculazione precoce e che non avevano ottenuto benefici da altri trattamenti come creme, antidepressivi e terapie comportamentali.

«I risultati, per quanto preliminari e ottenuti valutando pochi soggetti, sono davvero positivi» prosegue Pastore commentando i dati della ricerca. In effetti, il tempo medio di eiaculazione per gli uomini coinvolti nella ricerca è più che quadruplicato, passando dai circa 32 secondi all'inizio dello studio ai 2,5 minuti dopo 12 settimane di esercizi mirati a rinforzare il pavimento pelvico. Sono solo cinque gli uomini che non hanno ottenuto benefici dal trattamento. «E non dobbiamo dimenticare che questo metodo è facile da attuare, non è costoso e migliora anche l'autostima dell'uomo che sente di avere avuto parte attiva nel risolvere il suo problema» aggiunge l'autore.

Anche Carlo Bettocchi, portavoce dell'Associazione Europea di Urologia, giudica positivi i risultati ottenuti da Pastore e colleghi: «L'eiaculazione precoce è un problema serio e ogni strumento che aiuti a risolverla è benvenuto e questo metodo lo è particolarmente visto che non ha effetti collaterali. Nemmeno dal punto di vista economico».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
Salute maschile
17 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
La procreazione assistita è anche una scelta socio-culturale
Salute maschile
16 ottobre 2017
Notizie e aggiornamenti
La procreazione assistita è anche una scelta socio-culturale
L'esperto risponde