Il cervello invecchia meglio se si conoscono più lingue

14 giugno 2014
News

Il cervello invecchia meglio se si conoscono più lingue



cervello; lingua straniera


Le persone che parlano due o più lingue straniere mantengono giovane il proprio cervello e gli permettono di invecchiare bene. Sono queste in sintesi le conclusioni di uno studio da poco pubblicato sulla rivista Annals of neurology da un gruppo di ricercatori guidati da Thomas Bak, dell'università di Edinburgo, in Scozia.

«Abbiamo coinvolto nella nostra ricerca 835 persone nate in Scozia nel 1936, tutte di madrelingua inglese, che erano state sottoposte a test per valutare le capacità mentali all'età di 11 anni e 60 anni più tardi, attorno al loro 70esimo compleanno» spiega l'autore dello studio. Ed entrando ancor più nel dettaglio si scopre che, tra queste persone, 262 conoscevano almeno due lingue 165 di loro avevano imparato il secondo idioma da adulti, dopo i 18 anni di età. «I vantaggi di parlare più lingue non dipendono dall'età nella quale si comincia a studiarle» chiarisce subito Bak.

Ma come si è capito che il cervello dei poliglotti invecchia meglio? «I poliglotti hanno ottenuto risultati migliori nei test all'età di 70 anni rispetto a quanto ci si attendeva da loro in base ai test svolti da ragazzini» chiarisce l'autore, precisando che i dati positivi riguardavano soprattutto le aree dell'intelligenza generale e della lettura. «I risultati dello studio sono importanti perché dimostrano che il bilinguismo fa invecchiare bene il cervello e per la prima volta tengono conto anche dell'intelligenza in giovane età per determinare gli effetti dell'apprendimento di una nuova lingua» ricorda Bak. È importante sottolineare che pur dimostrando l'esistenza di un'associazione, i dati dei ricercatori inglesi non dimostrano un rapporto causa-effetto tra l'imparare una lingua straniera ed avere una mente più brillante in vecchiaia, ma comunque «rappresentano un passo importante nella comprensione degli effetti del bilinguismo sul cervello» come ricorda Alvaro Pasqual-Leone, professore di medicina alla Harvard medical school in un suo commento.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Energia Mentale
Mente e cervello
27 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Energia Mentale
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
Mente e cervello
21 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Terza età. Peggiora la qualità del sonno
L'esperto risponde