Non trascurare e curare subito il glaucoma nei bambini

10 luglio 2014
News

Non trascurare e curare subito il glaucoma nei bambini



occhi bambina


Non solo nell'adulto. Il glaucoma può interessare bambini anche molto piccoli, di pochi mesi, ed è importante che la diagnosi venga fatta presto, per evitare danni alla vista che possono essere permanenti.

Il glaucoma è infatti una malattia in cui si verifica un accumulo di liquido nell'occhio e tale accumulo è fonte di pressione che porta a un danno del nervo ottico e a una perdita della vista.

Anche se la diagnosi di glaucoma interessa generalmente persone dopo i 60 anni, vi possono essere casi anche nei bambini, che nascono già con glaucoma nell'ambito di sindromi con difetti alla nascita, ma si possono sviluppare anche in bambini più grandicelli, in seguito a traumi all'occhio, utilizzo di farmaci steroidei in gocce nell'occhio, o chirurgia per altre patologie oculari.
Ci sono poi situazioni senza causa apparente, e quindi di glaucoma primario congenito.
In altri casi ancora, seppur in piccola percentuale, c'è una storia familiare di glaucoma in età precoce.

«Ma molto spesso si verifica come un caso sporadico» spiega Robert Barnes, oftalmologo, Loyola university medical center, Maywood (Stati Uniti), e aggiunge che spesso i bambini con glaucoma primario non vengono visti finché non hanno sei mesi di età. La diagnosi precoce nei casi di glaucoma, il cui trattamento è quasi sempre chirurgico, è essenziale per impedire una progressione del danno e preservare il più possibile la vista, perché la perdita causata da questa patologia oculare è irreversibile.

Il problema è che in alcuni casi può non essere facile accorgersi del disturbo, i cui segni e sintomi possono non essere considerati indice di malattia, perché le trasformazioni e i danni causati dall'accumulo di fluido alla cornea possono dare un aspetto all'occhio tale per cui sembra solo grande, bello e blu, e anche tre sintomi considerati classici (spasmo delle palpebre, sensibilità alla luce e lacrimazione eccessiva) possono essere considerati sintomi di altro. Importante quindi consultare subito il medico se viene il dubbio che qualcosa non funzioni. «Se pensate che ci sia qualcosa che non va nel vostro bambino, abbiate fiducia nel vostro istinto e andate dal dottore» dice la mamma di un bambino cui è stata fatta diagnosi di glaucoma per un dubbio sorto alla mamma stessa quando il figlio aveva sei settimane di vita.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Occhio e vista
17 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Occhio secco: dal 2 al 31 maggio visite gratuite
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Occhio e vista
27 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Sindrome dell'occhio secco, come riconoscerla e curarla
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
Occhio e vista
14 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Glaucoma, il killer silenzioso della vista
L'esperto risponde