Se il centro neonatale è più attivo la sopravvivenza dei prematuri è più alta

18 luglio 2014
News

Se il centro neonatale è più attivo la sopravvivenza dei prematuri è più alta



nati pretermine


I neonati prematuri hanno una sopravvivenza migliore se nascono in unità specialistiche che seguono un ampio numero di bambini e il vantaggio è ancora maggiore se sono più piccoli di 27 settimane. Il dato viene dall'Inghilterra, da uno studio pubblicato sulla rivista Bmj open effettuato considerando i dati di 165 unità neonatali in ospedali del Regno Unito fra il 2009 e il 2011: oltre 20.500 neonati prematuri, di cui circa 18mila fra 27 e 32 settimane di gestazione e oltre 2.500 di meno di 27 settimane.

Le strutture ospedaliere considerate erano di primo, secondo o terzo livello, quest'ultimo rappresentato da centri specializzati tali da ricevere bimbi anche da altri ospedali. L'altro dato considerato era la quantità di lavoro svolto nei diversi centri, con un alto volume se fornivano 3.480 giorni di cura ogni anno a bambini con meno di 32 settimane di gravidanza.

«Il dibattito rispetto all'organizzazione ottimale dei servizi di cura neonatale critica è intenso» spiega Samuel Watson della Warwick medical school, university of warwick di Coventry, nel Regno Unito. «Lo scopo del nostro studio era esaminare gli effetti del ruolo e del numero di neonati seguiti dall'ospedale di nascita sugli esiti in termini di mortalità e morbilità».

I ricercatori hanno visto che non vi erano differenze nella sopravvivenza dei nati molto prematuri in base al livello delle unità neonatali, se di terzo o altri livelli. Guardando invece il carico di lavoro, i piccoli con meno di 33 settimane ricoverati in unità neonatali con alto volume avevano una probabilità di morire entro 28 giorni inferiore rispetto a quelli ricoverati in altre strutture. Questo vantaggio era ancora più accentuato se i neonati prematuri avevano meno di 27 settimane. Il dato riscontrato sulla quantità di attività delle unità neonatali rispetto ai risultati di una nascita pretermine, secondo quanto riportato nelle conclusioni da Watson, rappresenta «una considerazione importante per i responsabili politici nel decidere l'organizzazione dei servizi specialistici neonatali».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Epistassi, come comportarsi
Infanzia
03 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Epistassi, come comportarsi
L'esperto risponde