Sette consigli per correre sotto il sole

14 agosto 2014
News

Sette consigli per correre sotto il sole



correre fatica


Tenersi in forma è un'ottima idea ma per correre d'estate è meglio tenere presente alcune regole. Il sito americano Healt.com ha individuato, insieme agli esperti dell'Associazione Active, le principali precauzioni da prendere da chi in estate non vuole rinunciare a correre, partendo da un dato: non è vero che con il caldo si bruciano più calorie, tutto dipende da quanto e come si corre, la temperatura esterna può influenzare il rendimento: quindi meglio seguire queste regole.

1) Evita di allenarti tra le 10 del mattino e le 15 del pomeriggio: è la parte più calda della giornata. Il momento migliore è la mattina.

2) Per abituarsi alle temperature alte, il corpo richiede circa due settimane di adattamento. Se non resisti e vuoi comunque uscire a fare jogging, riduci il ritmo e l'intensità della corsa.

3) I crampi, causati da mancanza di acqua e un accumulo di acido lattico, possono venire durante o dopo l'allenamento. Colpiscono soprattutto gambe e polpaccio. Per prevenirli: bere molta acqua o bevande energetiche durante e dopo l'allenamento. È comunque importante mantenere sempre il giusto livello di idratazione.

4) Indossare colori tenui aiuta a respingere i raggi solari e a mantenere fresco il tuo corpo. Meglio portare visiera o cappello per proteggere viso e occhi.

5) Una ricerca del 2007 dell'Archives of Dermatology ha accertato che chi corre sotto al sole è più esposto al rischio di ammalarsi di cancro della pelle. Il motivo? Secondo i ricercatori, l'allenamento abbassa le difese immunitarie e rende più vulnerabili. Anche la sudorazione può aumentare la fotosensibilità della pelle, rendendola più esposta alle scottature. Quindi è molto consigliato l'uso di creme protettive.

6) Quando il sole scotta è bene bagnare spesso la testa. Anche polsi e collo vanno rinfrescati.

7) Attenzione all'iponatriemia. Ovvero quando la concentrazione di sodio, che è un elettrolita molto importante, nel sangue è anormalmente bassa. Tra le tante cause quelle che riguardano chi corre sono l'assunzione di una quantità esagerata di acqua o uno sforzo fisico prolungato ed eccessivo per il nostro corpo. Come riconoscere l'iponatriemia? I sintomi più comuni sono: confusione, allucinazione, crampi muscolari.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
L'esperto risponde