Con l’attività fisica il cervello dei bambini ci guadagna

16 ottobre 2014
News

Con l'attività fisica il cervello dei bambini ci guadagna



bambini sport ginnastica attivita fisica


Un po' di esercizio fisico ogni giorno influenza positivamente non solo il fisico ma anche il cervello dei bambini, in particolare nell'ambito di quelle che vengono definite funzioni esecutive come memoria, attenzione, capacità di concentrarsi e di passare da un'attività all'altra.

Questo, secondo uno studio statunitense che è stato pubblicato sulla rivista Pediatrics, è l'effetto di un'attività fisica regolare in bambini delle scuole elementari.
«Il controllo esecutivo, che consiste nella inibizione (resistere a distrazioni o inclinazione a mantenere la concentrazione), memoria nel lavoro (mantenere informazioni a mente e utilizzarle) e flessibilità cognitiva (fare molte cose contemporaneamente) è di vitale importanza per il successo a scuola, nella professione e nella vita» spiega Charles Hillman, autore del lavoro.

I ricercatori hanno preso in considerazione per lo studio circa 220 bambini tra i 7 e i 9 anni, che sono stati divisi in due gruppi, uno dei quali ha seguito un programma di attività fisica di circa due ore con intervalli di riposo dopo la scuola, durante tutto l'anno scolastico, nei giorni feriali.
Il secondo gruppo non svolgeva invece tale attività.

I bambini sono stati valutati prima e alla fine del periodo di ricerca: il gruppo che aveva seguito il programma di esercizio era migliorato maggiormente rispetto al gruppo di controllo sia negli aspetti fisici (fitness), sia in quelli mentali (inibizione e flessibilità cognitiva) e il miglioramento nell'attenzione era presente solo nei bambini che avevano seguito il programma.

«Dato il rapido declino delle opportunità di attività fisica per i bambini a scuola, la diffusione dei nostri risultati è particolarmente importante per gli educatori e i responsabili politici» conclude l'autore. «In particolare, le politiche che riducono o sostituiscono opportunità di attività fisica durante la giornata scolastica - come per esempio l'intervallo - nel tentativo di aumentare il rendimento scolastico, possono avere effetti indesiderati».


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Calcolo della data presunta parto


Potrebbe interessarti
Cefalea
Mente e cervello
18 giugno 2018
Patologie
Cefalea
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
Infanzia
08 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: un libro per raccontarla ai bambini
L'esperto risponde