I benefici dello zenzero

14 marzo 2018
News

I benefici dello zenzero



Innanzitutto, la carta d'identità dello zenzero. È una pianta erbacea e arriva dall'Oriente. È una radice che viene usata in cucina per il suo aroma leggermente piccante ma, considerate le sue molteplici proprietà curative, è un ottimo alleato per la ricerca e il mantenimento del nostro benessere. È una radice ormai molto conosciuta da qualche anno anche sulle nostre tavole e ci viene proposta regolarmente anche negli aperitivi. Tra le tante benefiche proprietà, è disintossicante, antiossidante, antinfiammatorio. E un ottimo digestivo.

Tre varianti: fresco, essiccato, candito

Lo zenzero fresco è sempre da preferire soprattutto perché più il suo aroma forte e deciso è quello originario che poi invece nelle altre varianti sul mercato si riduce. Se si sceglie lo zenzero in polvere o secco non si perdono le proprietà ma, come abbiamo detto, il sapore è meno pungente (per alcuni palati questo può anche essere un valore aggiunto). In polvere si trova anche in capsule. Infine, la forma candito che fa associata ad una coccola, come una caramella: una tira l'altra. Meglio quindi non esagerare.
Lo zenzero può essere aggiunto ovunque: dalle bevande alle tisane, nella verdura e negli alimenti in generale.

Benefici dello zenzero

1. È efficace in caso di raffreddore, tosse, mal di gola, influenza.
2. Ha proprietà antinfiammatorie. Protegge dalla gastrite e aiuta l'attività dello stomaco quando è infiammato. Se assunto con regolarità allevia i dolori di stomaco.
3. Facilita la digestione, soprattutto di carboidrati e proteine.
4. Migliora lo scioglimento dei grassi, tanto da far ritenere che possa avere anche benefici sul dimagrimento. Quello che è certo è che produce calore e in questo modo brucia le calorie.
5. Apporta benefici in caso di ipertensione e aiuta a ridurre il livello di colesterolo nel sangue.
6. Riduce il senso di nausea e il vomito. Se ne consiglia l'uso anche per il classico mal d'auto (o altro mezzo di trasporto), prendendone un po' circa una mezz'ora prima di mettersi in viaggio. In caso di nausea persistente per altre ragioni, si suggerisce di mangiare pezzetti di radice fresca più volte durante la giornata.
7. È utile contro diarrea e colite perché aiuta una migliore presenza della flora batterica nell'intestino.
8. È considerato un antitumorale perché contribuirebbe a proteggere dai tumori al colon retto e anche alle parti intime maschili e femminili.

Carla De Meo



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
L'esperto risponde