Prevenzione cardiovascolare

24 gennaio 2012
Focus

Prevenzione cardiovascolare



Trattarsi un po' meglio ogni giorno


Le malattie del cuore e dei vasi sanguigni rappresentano la prima causa di morte in tutti i Paesi occidentali, risultando sempre più diffuse anche in quelli in via di sviluppo. Una crescita che va di pari passo con l'adozione di stili di vita inadeguati. Eppure, tutelare la salute cardiovascolare non è difficile. Basta non esporsi a fattori di rischio evitabili e trattarsi un po' meglio ogni giorno.

Alimentazione


Una sana alimentazione è il cardine della protezione cardiovascolare perché permette di tenere sotto controllo alcuni dei principali fattori che aumentano il rischio di andare incontro a eventi acuti, come infarto e ictus, e a malattie croniche dei vasi sanguigni (arteriosclerosi). La dieta mediterranea, ricca di frutta, verdura, pesce, legumi e cereali è la scelta ideale per tutelare il benessere di cuore e arterie.

Attività fisica aerobica

Se ci si vuole assicurare una buona salute cardiovascolare è essenziale praticare regolarmente attività fisica, preferibilmente di tipo aerobico. Corsa, bicicletta, nuoto, ginnastica (ma anche la danza o semplici passeggiate), praticate almeno mezz'ora al giorno, con ritmi e intensità commisurate alle proprie capacità, possono ridurre il rischio cardiovascolare fino al 30%.

Ipertensione

Un'elevata pressione sanguigna è un noto e importante fattore di rischio cardiovascolare. Per questo è essenziale tenerla sotto controllo, attraverso misurazioni periodiche e scelte di vita adeguate. Ridurre il consumo di sale e di cibi che ne sono ricchi è il primo consiglio per tutti, da associare al movimento regolare. Se ciò non basta, servono i farmaci, che vanno assunti ogni giorno, secondo le indicazioni del medico.

Colesterolo e trigliceridi

L'eccesso di colesterolo e trigliceridi contribuisce a danneggiare e ostruire le arterie, aumentando il rischio di andare incontro a infarto miocardico e ictus, oltre che a patologie arteriose croniche (coronaropatie, arteriosclerosi). Ridurre il consumo di grassi animali, aumentare l'assunzione di fibre, legumi e prodotti a base di soia ed evitare la sedentarietà sono le migliori strategie per mantenere i livelli di colesterolo e trigliceridi entro limiti di sicurezza.

Sovrappeso e obesità

Sovrappeso e obesità sono nemici accertati della salute in generale e di quella cardiovascolare in particolare. Per tutelarsi è importante mantenere il peso corporeo nella norma, attraverso una dieta bilanciata e attività fisica regolare. Se siete già in sovrappeso chiedete al vostro medico di aiutarvi a individuare un regime alimentare che vi permetta di perdere i chili di troppo in modo sano.

Diabete

Iperglicemia e diabete aumentano notevolmente il rischio cardiovascolare complessivo, moltiplicandolo di 3-4 volte. Per prevenirli è importante ridurre il consumo di carboidrati (evitando, soprattutto dolci e bevande zuccherate), mantenere un apporto calorico quotidiano commisurato alle proprie necessità e praticare regolarmente attività fisica fin dall'infanzia.

Stop al fumo

Oltre che per l'apparato respiratorio, il fumo è estremamente dannoso per la salute di cuore e arterie. Le sostanze tossiche che contiene e i radicali liberi di cui promuove la formazione, contribuiscono a far infiammare le pareti dei vasi sanguigni, rendendole più rigide e più sensibili all'ulteriore azione lesiva del colesterolo "cattivo" (LDL). Smettere è l'unica soluzione.

Meno stress, più sorrisi

Che stress, ansia, depressione e nervosismo contribuiscano, direttamente e indirettamente, ad aumentare l'incidenza delle malattie cardiovascolari è noto da tempo. Di converso, ricerche recenti hanno dimostrato come il buonumore e qualche sana risata quotidiana siano in grado di proteggere da infarto e ictus. Vale la pena provare.

Antiossidanti

Diversi studi hanno sottolineato il ruolo favorevole per la salute di cuore e vasi dei composti antiossidanti (flavonoidi, antocianine e polifenoli) presenti in frutta e verdura. Aumentare il consumo di vegetali di colore giallo-arancio (agrumi, peperoni ecc.) e rosso-viola (frutti di bosco, uva nera, pomodori, ecc.) che ne sono particolarmente ricchi può aiutare a proteggersi dalle malattie cardiovascolari. Altri alimenti utili: tè verde, vino rosso, cacao e cioccolato fondente, cipolle, mele, cavolo rosso, sedano e prezzemolo.

Omega-3

Gli acidi grassi essenziali della serie omega-3, contenuti soprattutto nei pesci, nelle noci e nell'olio di lino, hanno dimostrato un significativo effetto protettivo nei confronti delle malattie cardiovascolari. Al punto da essere utilizzati come vera e propria terapia nelle persone che hanno già avuto un infarto (prevenzione secondaria). Aumentare il consumo di questi alimenti è vantaggioso per tutti.

Acidi grassi essenziali

Altri acidi grassi essenziali utili per tutelarsi dalle malattie cardiovascolari sono quelli monoinsaturi (acido oleico) e polinsaturi della serie omega-6, contenuti soprattutto negli oli vegetali (acido linoleico) e nei semi (in particolare, soia e noci). Utilizzare piccole quantità di olio extravergine di oliva o di semi (soia, girasole, mais ecc.), a crudo, al posto del burro o di altri grassi animali è l'ideale per limitare l'introito di colesterolo e assumere sostanze preziose.


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Cuore circolazione e malattie del sangue
13 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
La cellulite
Cuore circolazione e malattie del sangue
04 giugno 2018
Patologie
La cellulite
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le statine: un baluardo contro il colesterolo in eccesso